Lapagol? Non solo: impatto, presenza e...assist per rendersi decisivo

di Simone Nobilini
articolo letto 11775 volte
Foto

Tornare ad occupare il centro dell'attacco, da titolare, dopo 91 giorni, e farlo in maniera anche decisiva. Pur non pungendo particolarmente in zona offensiva con occasioni create o conclusioni tentate, in una tipologia di gioco che, nel 4-3-3 rossonero, tende a vedere le prime punte difficilmente, costantemente coinvolte, Gianluca Lapadula ha saputo mettere lo zampino nel successo ottenuto ieri sul Genoa: una chicca determinante per la rete di Mati Fernandez, parte di un'incisività in campo sottolineata anche da numeri notevoli e, forse, inattesi.

IMPATTO - Con la splendida sponda d'esterno a favorire il tocco sotto di Mati sull'uscita di Lamanna, Lapadula ha confezionato ieri il suo terzo assist in questa Serie A: dal tocco di punta di pura voglia per il gol vittoria di Bacca contro il Cagliari alla finezza di ieri, per un impatto che va ben oltre alla fase realizzativa e alle reti decisive segnati contro Palermo, Empoli (2) e Crotone, per un bottino rimpinguato dal rigore segnato contro il Chievo. E in una media-gol più che positiva, caratterizzata da una rete ogni 139 minuti in 18 presenze.

PRESENZA E PAZIENZA - Pur rimasto il più delle volte dietro a Bacca nelle gerarchie stabilite da Montella, Lapadula ha saputo ben sfruttare le occasioni avute: la gara di ieri non ha rappresentato, per prestazione offerta, una delle migliori apparizioni del numero 9 rossonero in questo campionato. Eppure, con presenza e pazienza, l'ex Pescara ha saputo rendersi determinante quando impiegato, come ieri: gol o assist che sia, alla prima stagione in Serie A Lapa ha saputo dare un buon contributo alla causa. Da scossa dalla panchina e, per qualità, lottatore indomito in campo. 


Altre notizie
Utilizzo dei Cookie
Questo sito utilizza cookies, anche di terze parti.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy.

CHIUDI