Gazzetta - Cessione Milan, settimana vitale: nessun ultimatum a Ses, ma Fininvest vuole riscontri tra mercoledì e giovedì

di Salvatore Trovato
articolo letto 33576 volte
Foto

La pazienza sta per finire. Parliamo, ovviamente, dei tifosi rossoneri, che ieri hanno manifestato in San Siro-visione il loro malcontento per una vicenda, quella della cessione del Milan ai cinesi di Sino-Europe Sports, divenuta ormai grottesca. Domani, scrive La Gazzetta dello Sport, inizia una settimana vitale per il futuro del club rossonero.

ATTESA - L’intento, o meglio, la speranza è che stavolta sia davvero soltanto una questione di giorni. Dopo la videoconferenza in cui i responsabili della cordata cinese, Li Yonghong e Han Li, hanno spiegato ai vertici di Fininvest i motivi delle ulteriori difficoltà nel rispettare i tempi concordati (fornendo anche altre garanzie), in via Paleocapa restano in attesa della terza caparra da 100 milioni. Al momento, però, non esiste un giorno preciso, così come non ci sono veri ultimatum.

STALLO - Tuttavia, secondo quanto riportato dalla Gazzetta, Fininvest conta di avere riscontri intorno a mercoledì, giovedì al massimo. Ovviamente, fino a quando i soldi non arriveranno nelle casse della holding della famiglia Berlusconi, non verrà firmato il nuovo contratto e non verrà ufficializzata la proroga per il nuovo closing del 7 aprile. Insomma, la trattativa è in una situazione di stallo. E il popolo rossonero non ne può più.

 


Altre notizie
Utilizzo dei Cookie
Questo sito utilizza cookies, anche di terze parti.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy.

CHIUDI