ESCLUSIVA MN - Maniero: “Milan, per l’Europa non dipende solo da te. Che impatto Deulofeu! Futuro Gigio? È diviso tra sentimenti e ambizioni”

di Enrico Ferrazzi
articolo letto 21382 volte
Foto

La redazione di Milannews.it ha contattato Filippo Maniero, ex attaccante rossonero, il quale ha commentato il futuro di Donnarumma, l’ottimo rendimento di Deulofeu e la corsa verso l’Europa. Ecco le dichiarazioni:

Dopo il Milan, Gigio Donnarumma sta piano piano conquistando anche un posto in Nazionale. Cosa pensa del portiere rossonero?

“Purtroppo non ho visto la partita contro l’Olanda, ma penso che Gigio abbia già dimostrato tutto il suo valore al Milan. Alla sua età, se gioca in una squadra gloriosa come il Milan, vuol dire che ha delle fondamenta buone, altrimenti non lo farebbero giocare. Penso che non appena Buffon smetterà sarà il futuro anche della Nazionale, non credo che abbia grandi rivali”.

Nell’ultimo periodo si sta parlando tanto del futuro di Donnarumma. Che idea si è fatto di questa vicenda?

“E’ un tasto un po’ più delicato. Da quello che leggo, la sua volontà sarebbe quella di restare al Milan visto che è sempre stato milanista, e già questa è una buona cosa. Poi però c’è l’aspetto professionale e quello di ambire a vincere qualcosa di importante, e allora qui cambiano un po’ gli scenari perché bisogna vedere se in futuro il Milan avrà di nuovo le forze economiche per primeggiare in Italia e in Europa. Sono valutazioni che deve fare il ragazzo e poi decidere. Mettendomi nei suoi panni, credo sia un po’ diviso tra sentimenti e ambizioni. Se il Milan fosse quello di qualche anno fa, quello di Ancelotti, Maldini e Kakà per intenderci, non ci sarebbe nessun dubbio sul futuro di Donnarumma”.

Si aspettava questo impatto di Deulofeu?

“No, sinceramente non me lo aspettavo. Non era molto conosciuto come giocatore, anche all’Everton non giocava molto e forse è arrivato con un po’ di scetticismo, ma in realtà sta facendo molto bene e sta dimostrando il suo valore. Può dare una mano importante a questa squadra”.

Quante chance ha, secondo lei, il Milan di qualificarsi alla prossima Europa League?

“E’ difficile perché le squadre davanti stanno andando bene e continuano a vincere, quindi deve sperare anche in qualche passo falso di chi sta davanti, oltre che pensare a fare un grande finale di stagione. Non basta quindi solo vincere le proprie partite, ma il Milan dovrà guardare quello che fanno le altre squadre in corsa per l’Europa League. E’ un po’ difficile, però penso che il Milan sia in grado di lottare fino alla fine”.


Altre notizie
Utilizzo dei Cookie
Questo sito utilizza cookies, anche di terze parti.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy.

CHIUDI