ESCLUSIVA MN - Daino: "Al Milan serve Morata o Belotti, non profili alla Fabregas. Montella? Non ha fatto meglio di Mihajlovic e Inzaghi"

di Thomas Rolfi
Fonte: intervista di Thomas Rolfi
articolo letto 44843 volte
Foto

La redazione di MilanNews.it ha contattato Daniele Daino a due giorni da Milan-Bologna, che andrà in scena a San Siro domenica alle 15. Con il doppio ex della sfida abbiamo tracciato un bilancio di questa stagione e del lavoro di Montella. Infine, abbiamo parlato di mercato, spaziando dai rinnovi come quello di Donnarumma ai nuovi acquisti, di cui tre in particolare sembrano essere molto vicini.

Al momento il Milan si trova al sesto posto. E' una posizione consona al valore della squadra o avrebbe potuto fare qualcosa di più?
"Secondo me qualcosa in più la poteva fare, per come avevano fatto la prima parte del campionato. Nel senso che il Milan nel girone d'andata ha fatto qualcosa in più di quanto ci si aspettasse, poi però ha perso molto terreno. Secondo me ha fatto una seconda parte di stagione negativa, al di sotto di quelle che erano le qualità di quella squadra. Montella non ha fatto meglio di Inzaghi nè Mihajlovic, furono negative quelle stagioni così come lo è stata quella di quest'anno. Non penso che una società come il Milan possa accontentarsi della Supercoppa vinta a Doha".

Che indisidie può nascondere la gara con il Bologna per il Milan?
"Il Milan deve affrontarla con l'atteggiamento giusto. E' vero che il Bologna non ha più niente da dire, però vuole terminare bene questo campionato. Il Milan deve scendere in campo molto convinto e determinato, altrimenti non sarà facile avere la meglio del Bologna".

Prima hai parlato di una stagione negativa in campionato dal Milan. Quindi secondo te non Montella non merita la riconferma?
"La riconferma dell'allenatore è in base ai progetti della società. Se il club vuole puntare a fare una squadra più forte e mettersi degli obiettivi più ambiziosi, la valutazione di Montella non deve essere fatta solamente sulla stagione in corso, ma su Montella allenatore. Non è il primo anno che allena, ha già fatto esperienza a Firenze, a Catania, a Genova. Il responsabile tecnico deve valutare se Montella è l'allenatore giusto per portare avanti un progetto più importante".

Musacchio, Kessie e Ricardo Rodriguez: saranno questi, con ogni probabilità, i primi tre acquisti del nuovo Milan:  sono soddisfacenti come base con cui iniziare il mercato?
"Sono una buona base, ma non sono giocatori che ti fanno fare il salto di qualità, nomi di seconda fascia. Sono giocatori che dovrebbero in teoria migliorarti , ma il Milan dovrebbe puntare a fare acquisti un po' più di spessore. Quando leggo che c'è la possibilità di inserirsi per prendere Belotti, invece, è un altro discorso. Se mi dici che il Milan punta all'attaccante del Torino allora posso pensare che i rossoneri mirano a qualcosa di importante. Stesso dicorso per Morata. Quelli sarebbero segnali".

In quale reparto necessita di un maggior rafforzamento il Milan?
"Il Milan ha bisogno di rinforzarsi in tutti i reparti, servono quattro giocatori. Se ha la fortuna di rinnovare Donnarumma, parte già da una buona base. Non so se resterà, è difficile trattenere un portiere se riceve offerte che gli permettono di triplicare l'ingaggio che prenderebbe al Milan. La volontà del giocatore, certo, sarà determinante. Quanta volontà di rimanere al Milan ci sarà anche a parametri più bassi. A quel punto lì, facendo finta che riesca a trattenere Donnarumma, serve un difensore centrale non forte, ma fortissimo. Musacchio non mi sembra un giocatore fortissimo. E' un buon giocatore, poi se farà bene meglio per il Milan. In generale, poi, non punterei su acquisti come Fabregas, calciatori over 30 che ormai sono in fase calante e con la pancia piena perchè hanno già vinto tutto nel calcio . Io punterei su giocatori di 25-26 anni che abbiano già fatto campionati importanti".


Altre notizie
Utilizzo dei Cookie
Questo sito utilizza cookies, anche di terze parti.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy.

CHIUDI