ESCLUSIVA MN - Ag. Vangioni: “Il suo futuro si chiama Milan. Montella gli ha concesso una chance, a gennaio scorso…”

di Antonio Vitiello
articolo letto 37691 volte
Foto

Dopo un girone trascorso lontano dal campo tra infortuni e problemi di ambientamento, Leonel Vangioni si è finalmente imposto sulla fascia sinistra, complice gli infortuni contemporanei di De Sciglio, Antonelli e Calabria. L’esterno argentino però è alla sua terza partita di fila, giocata dal primo all’ultimo minuto. Vangioni ha preso parte alla vittoria sul Bologna, al pareggio con la Lazio e al successo interno con la Fiorentina, sette punti in tre match da titolare, non male per l’ex River Plate.

La redazione di MilanNews.it ha contattato il padre Armando Vangioni, per commentare il momento positivo del terzino sinistro.  “Leonel ora è molto felice per tutto quello che sta accadendo, mister Montella gli sta dando continuità e gli permette di adattasi al suo gioco, questo è molto importante”.

Si era parlato di un rapporto non idilliaco con l’allenatore, ora com’è la situazione con Montella?
“Si trova molto bene, c’è un buon rapporto fin da quando Leonel è arrivato a Milano. Anche con la squadra devo dire che si è instaurato un buon feeling, il gruppo è forte umanamente”.

Non è stato facile l’impatto con la serie A per suo figlio…

“Per qualsiasi giocatore straniero non è facile apprendere subito i segreti della serie A. Poi non è nemmeno semplice restare fermi per sei mesi senza giocare una gara ufficiale, in questo Leonel ha dimostrato di avere di avere grande concentrazione quando è stato chiamato in causa da Montella nel momento di difficoltà della squadra. In queste tre gare da titolare credo che abbia fatto molto bene, non era facile dopo sei mesi fuori dal campo. Se Montella gli concederà fiducia sono sicuro che lui lo ripagherà con impegno e dedizione”.

E’ vero che a gennaio è stato sul punto di andar via?

“In verità Leonel è un giocatore ben visto in Argentina, però senza giocare con continuità al Milan è difficile essere convocato in Nazionale. Per questo motivo a gennaio avevamo pensato di cambiare squadra, solo per giocare di più, non perché non si trovasse bene a Milano. Però grazie a Dio ora Montella gli sta dando la giusta opportunità perché Leonel possa avere un alto livello di gioco”.

Cosa c’è nel futuro di Vnagioni?
“Il futuro di Leonel si chiama Milan. Questa è una squadra dalle grandi prospettive e lui è felice qui. Credo che abbia la possibilità di giocarsi le sue carte fino al termine del contratto, qui si trova bene”.

di @AntoVitiello 


Altre notizie
Utilizzo dei Cookie
Questo sito utilizza cookies, anche di terze parti.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy.

CHIUDI