Tuttosport - Milan, difesa a tre esperimento da ripetere: alcuni giocatori troverebbero più spazio

di Salvatore Trovato
Vedi letture
Foto

La svolta di Milan-Lazio non è stata il fallo da rigore di Durmisi su Musacchio. La vera scossa alla partita l’ha data Rino Gattuso con il cambio di modulo a gara in corso. Come evidenzia il quotidiano Tuttosport, con il passaggio alla difesa a tre, il match, fino a quel momento un po’ più favorevole ai biancocelesti, è tornato nelle mani dei rossoneri, bravi poi a piazzare la zampata decisiva nel finale.

PIU’ SOLUZIONI - Non si può, ovviamente, sostenere che il Milan, d’ora in avanti, giocherà sempre a tre dietro, ma questo preciso sistema di gioco, fin qui utilizzato con il contagocce, potrebbe diventare l’arma in più nel finale di stagione dei rossoneri. Dal 3-4-2-1 visto sabato al 3-5-2 o 3-4-1-2 già utilizzati nel corso della stagione: Gattuso, puntando su uno di questi moduli, avrebbe a disposizione alcune formule offensive (e scelte individuali) diverse rispetto a quelle su cui ha puntato sinora.

SINGOLI - Questione di singoli, che potrebbero esaltarsi in un sistema a tre difensori. Conti, ad esempio, potrebbe trovare maggiore spazio, così come Caldara, che scalpita in attesa di una chance. E poi ci sono Calhanoglu e Paquetà, trequartisti di professione che di certo gradirebbero una posizione a ridosso delle punte. Senza dimenticare Cutrone, che avrebbe così la possibilità di giocare al fianco di Piatek.


Altre notizie