SEZIONI NOTIZIE

Milan-Inter: servono 45 milioni per demolire San Siro. Ecco le linee guida per il nuovo stadio

di Enrico Ferrazzi
Vedi letture
Foto

Milan e Inter ormai hanno preso da tempo la loro decisione definitiva: costruiranno un nuovo stadio insieme e poi demoliranno San Siro. Per abbattere l'attuale impianto serviranno circa 45 milioni di euro. A riferirlo è questa mattina l'edizione milanese del Corriere della Sera che riporta poi le linee guida suggerite dai club milanesi agli studi di architettura per la costruzione del nuovo stadio.

STADIO FLESSIBILE - Il nuovo impianto avrà 60 mila posti e non avrà una copertura completa perché si rischia di andare fuori budget. Dovrà riflettere il sofisticato gusto architettonico della città e quel pizzico di esibizionismo che colpisce molti dei tifosi vip quando arrivano allo stadio. Lo stadio dovrà essere poi flessibile e deve poter passare dai 60 mila posti ai 55 mila, così come ci dovrà essere flessibilità per i posti premium (in questo caso la flessibilità deve essere in salita con la possibilità di convertire posti non premium in premium in base al tipo di evento).

PUBBLICITÀ

CAMBIO COLORI - La convivenza dei due club richiede anche soluzioni architettoniche innovative e veloci: per quanto riguarda per esempio i megastore all'interno dello stadio serve trovare una soluzione che garantisca la conversione in tempi rapidi vista la frequenza delle partite. Lo stesso discorso vale anche per i colori dello stadio che devono passare dal rossonero al nerazzurro e viceversa in modo veloce e senza aver costi pesanti (il cambio di colori deve di fatto avvenire premendo un singolo tasto). 

CURVE E SPOGLIATOI - Ci dovranno essere, come accade adesso a San Siro, la curva sud milanista e la curva nord interista e anche i settori ospiti dovranno avere due settori ai lati opposti dello stadio con una capienza massima di 3.000 posti. All'interno dello stadio ci dovrà essere spazio anche per il museo. Attenzione poi agli spogliatoi: quelli riservati alle squadre ospiti dovranno infatti incutere timore e tensione negli avversari in vista di quello che accadrà sul campo di gioco. Discorso differente per i due riservati alle squadre di casa. Tanto rumore e tanta pressione dentro, quanto silenzio fuori dell’impianto grazie all’interramento e alle chiusure laterali che riducono l’impatto acustico.

Altre notizie
Lunedì 25 maggio 2020
01:00 News Il presidente del Reims: “Gli altri campionati riprendono, ma vediamo se poi finiscono” 00:48 Le Interviste Inzaghi: "Non vediamo l'ora di tornare in campo. Le porte chiuse saranno un rammarico" 00:36 News Serie A, l'unico piano b in caso di non ripartenza sono i playoff/playout 00:24 News acmilan - Spirito di gruppo 00:19 L'editoriale Il Milan pensa ad un uomo mercato per lo scout nazionale. Bakayoko: tra voglia di tornare e tagli da fare. Biglia al passo d'addio
PUBBLICITÀ
00:12 News Ripartenza del calcio, anche la Serie B è pronta a tornare: si pensa al 23 giugno
Domenica 24 maggio 2020
23:45 News On this day - 24/05/2015: Milan-Torino 3-0: le ultime due reti di El Shaarawy con la maglia rossonera 23:30 Le Interviste Agresti: "Campionato? Si potrà andare avanti anche con un positivo" 23:15 News Gazzetta dello Sport - Flop 11 Serie A: presente Paquetà 23:00 News Coronavirus, ieri 499 multe. 2 denunce per falsa dichiarazione, nessuna violazione quarantena 22:45 News On this day - 24/05/2009: Milan-Roma 2-3, l'ultima partita di Maldini a San Siro 22:30 Le Interviste Rizzoli: "Proteste saranno meno aggressive. L'utilizzo del Var non cambierà" 22:28 News Malagò sulla Serie A: "Ripresa il 13 o il 20 giugno? Non è così scontato che tutto vada bene" 22:15 News TMW - Federico: "Gotze? Avrà problemi a trovare una squadra con il suo stipendio" 22:02 News Serie A, Tommasi sulla ripresa: "Se ci sono le condizioni, i calciatori vogliono giocare" 22:00 News Sacchi: "Ho avuto la fortuna di avere grandi giocatori che giocavano per la squadra a tutto tempo" 21:53 News Coronavirus, Sala: "Movida? Un po' c'era da aspettarselo. Impossibile controllare tutti" 21:45 Le Interviste Cambiasso: "Rangnick non lo conosco ma in Italia non si devono temere gli allenatori stranieri" 21:30 News Sacchi: "Il mio Milan? Squadra omogenea, non avevamo un posto fisso" 21:18 News Spadafora, pronti a firmare anche per diretta gol