SEZIONI NOTIZIE

LIVE MN - Pioli: "Ibra potrebbe essere convocato, Calha può essere un top. Gigio? Lo vedo ancora nel Milan"

di Enrico Ferrazzi
Vedi letture
Foto

Tra poco, Stefano Pioli interverrà in conferenza stampa a Milanello alla vigilia de match sul campo della SPAL. La redazione di Milannews.it vi riporterà tutta le sue dichiarazioni con il consueto live testuale. Restate con noi!!!

Il Milan avrebbe meritato più punti in classifica?

"Se non siamo riusciti a fare punti si vede che qualche mancanza l'abbiamo avuta. Per far crescere la squadra ci vuole tempo, c'è voluto lavoro e sacrificio per portare avanti le nostre idee. Ma non è il momento di guardarci indietro. Ora abbiamo un tour de force importane con 30 punti a disposizione. Dobbiamo vivere questo momento con concentrazione".

Con questa media punti il Milan arriverà in Europa? 

"Due punti a partita è un'ottima media. Riuscire a tenerla sarebbe positivo, poi vedremo se basterà per l'Europa. Dobbiamo solo pensare ad una partita alla volta. Domani servirà grande attenzione e concentrazione perchè sarà una gara complicata che andrà affrontata con determinazione".

La panchina sarà importante anche domani? 

"Ho sempre pensato che i cambi sono determinanti e ora lo sono ancora di più. Con 5 sostituzioni ho ampia scelta, giocando ogni tre giorni non possono giocare sempre gli stessi. I cambi saranno sempre più determinanti".

E' il momento migliore del Milan?

"Anche in altri momento abbiamo fatto bene, ma non abbiamo ottenuto i risultati. Dobbiamo continuare così, sono soddisfatto della vittoria contro la Roma, ma non abbiamo fatto ancora nulla. Dobbiamo dimostrare ogni volta di poter battere chiunque".

Ibra è pronto per tornare?

"Psicologicamente sta bene, lui è un leone con grande determinazione. Ieri ha fatto un buon allenamento, se farà lo stesso oggi può essere convocato".

Cambierà qualcosa nella formazione iniziale?

"Sarà normale fare dei cambi, non posso pensare di far giocare sempre gli stessi. Nelle prime tre gare abbiamo sfruttato il fatto di non aver giocato ogni tre giorni. Ora dovremo abituarci a questo e anche i giocatori devono capire che ci saranno dei cambi".

PUBBLICITÀ

Calhanoglu è un leader del Milan?

"Hakan è un grande giocatore, lo sto stimolando per diventare un giocatore ancora più determinante. Ha tutto per fare bene, corre, ha qualità, secondo me è arrivato il momento per lui di diventare un top player. Per me lui è un leader sia tecnico che morale, ma questo lo devono riconoscere soprattutto i suoi compagni". 

Quanto sono importanti le urla di Donnarumma?

"Il portiere deve tenere sempre pronta la squadra. Non so se il miglior portiere del mondo come ha detto Maldini, ma sicuramente è tra i primi tre. Io ho fatto il difensore e so cosa vuol dire avere dietro un portiere che ti sprona. Lui deve continuare così".

Cosa pensa di Saelemaekers?

"Saelemaekers ha qualità, deve provare ad essere meno frenetico, deve essere più lucido nelle scelte. Ma è giovane e imparerà a farlo".

Si aspettava questo Rebic?

"Nello spezzone di gara con il Cagliari ho capito che poteva fare bene. Lui ci ha messo tanto del suo, sono felice del suo atteggiamento, deve essere da esempio per tutti. Anche se prima è stato impiegato poco, ora si ritagliato il suo spazio. E' questa la mentalità giusta".

Cosa pensa delle prossime quattro partite?

"Io non penso alle prossime partite, ma solo a quella di domani. Sarà difficile e complicata. Non possiamo permetterci di pensare ad altro, ma solo alla gara di domani".

Quanto sarebbe importante per il Milan trattenere Gigio?

"Maldini ha spiegato bene. Io lo vedo sereno e determinato, ha un ottimo atteggiamento, lo vedo felice a Milanello e lo vedo ancora nel Milan".

Finisce così la conferenza di Pioli. 

Altre notizie
Giovedì 09 luglio 2020
23:36 News Helveg: "Terrei Ibra non solo per un altro anno, più importante dei 'mini fenomeni'" 23:24 News Milan, 25 gol nel girone di ritorno: è già a +7 rispetto all'andata 23:12 Le Interviste Daino: "Pioli è un grande gestore di risorse. La presenza di Ibra ha inciso" 23:00 News Milan, i numeri di Theo Hernandez in stagione 22:49 Le Interviste Krol: "Se ci fosse stato De Ligt con il Milan, la Juventus non avrebbe subito tre gol in 6 minuti"
PUBBLICITÀ
22:36 Le Interviste Zapelloni: "Ibrahimovic ha una personalità incredibile. Va tenuto" 22:24 News Ribéry non lascia Firenze "Viola per sempre" 22:12 News Milan, con Ibrahimovic in campo 1.9 punti di media: senza lo score si abbassa a 1.4 22:00 News Bucchioni: "Non so come il Milan abbia fatto a mandare via Gattuso. Pioli è visto come un normal-one" 21:48 News Rigori concessi: su 152 assegnati, solo 45 sono stati per fallo di mano 21:48 News Dalla Figc nuove risorse per lo sviluppo dei vivai 21:36 Le Interviste Pellizzari: "Rangnick è una figura interessante ma è incompatibile con il calcio italiano" 21:24 News Coronavirus: Bulgaria; aumentano casi, chiuse tribune stadi 21:12 Calciomercato Milan Di Marzio: "Stasera Rangnick osserva Pessina, da capire se può far parte del Milan del futuro" 21:00 News Ibrahimovic, che numeri con la Juventus: primo per tiri in porta e occasioni da gol create 21:00 Primo Piano André Silva, Rebic e la clausola pro Fiorentina: come Milan ed Eintracht potrebbero trovare la quadra 20:48 News Valentini a QSVS: "Il futuro di Maldini potrebbe essere in FIGC" 20:35 News Calcio: Malagò, così appassiona meno ma soluzione migliore 20:24 News Tanti auguri a Paolo Di Canio! 20:12 Social Network 9 luglio 2006, l'Italia è campione del mondo: il ricordo social del Milan