SEZIONI NOTIZIE

Investire con saggezza. Al Milan serve un difensore ma Caldara non va dimenticato, e altri reparti hanno più lacune

di Matteo Calcagni
Vedi letture
Foto

Mattia Caldara ha vissuto una stagione molto tribolata, con due infortuni gravi al ginocchio, un po' a ricalcare quanto accaduto l'anno precedente ad Andrea Conti. Il difensore bergamasco, nelle recenti interviste, ha sottolineato di essere già a buon punto, sebbene sia chiaro che il ritorno non possa avvenire prima dell'autunno (e con ovvia ed estrema cautela). In questi giorni si è a lungo parlato dei possibili nomi per rinforzare la retroguardia rossonera, con l'acquisto obbligato di un difensore dopo il mancato riscatto di Cristian Zapata.

PUBBLICITÀ

MOVIMENTI - In settimana si è ipotizzata una possibile connessione tra il Milan e Manolas prima dell'inserimento, forse decisivo, del Napoli. L'ingaggio del difensore greco, tuttavia, non rappresentava probabilmente la scelta più saggia vista l'attuale situazione in casa rossonera: il classe '91, oltre a costare più di 30 milioni, avrebbe avuto uno stipendio importante e, vista la presenza di Caldara in rosa, sarebbe stato un giocatore difficilmente scalzabile dall'ex Atalanta. Considerando l'impossibilità del Diavolo di investire grossissime cifre, dedicare tanti soldi al reparto dei centrali non sembra la scelta più congrua. Più fattibile Dejan Lovren, classe '89 del Liverpool: ci sono già stati contatti e il croato gradisce la destinazione, da limare invece le richieste del Liverpool che al momento domanda 20 milioni (troppi per un trentenne con due soli anni di contratto).

OCCHIO ALLE OCCASIONI - Il Milan ha investito 40 milioni per Caldara che, nonostante gli infortuni, resta uno dei centrali più promettenti sul suolo italiano. Bisognerà pazientare un po', ma è plausibile che il ragazzo diventi un titolare della retroguardia rossonera. Inoltre in rosa resta sempre Musacchio, giocatore impiegato titolare in questa stagione dimostratosi piuttosto affidabile in coppia con Romagnoli. Spendere troppo per un altro centrale rischia di rivelarsi una scelta non proprio saggia, soprattutto se per finanziare un'operazione del genere si andasse a sacrificare giocatori giovani ed importanti come Donnarumma e Cutrone. Meglio riservare le risorse in settori del campo dove servono effettivamente dei titolari, come a centrocampo e in attacco, cercando di completare la difesa con le varie occasioni che si presenteranno.


Altre notizie
Mercoledì 23 Ottobre 2019
17:00 Primo Piano ESCLUSIVA MN - Lodetti: "Leao mi piace molto, Suso va aiutato. Giampaolo? Paga sempre l'allenatore perchè non si possono mandare via 22 giocatori" 16:48 Gli ex G. Galli su Donnarumma: "Sta migliorando ancora, a 20 anni non si può pretendere che non sbagli mai" 16:36 Gli ex Montolivo, l'ex Capitano del Milan è ancora senza squadra 16:24 Le Interviste Graziani sul Milan: "Contro il Lecce ha giocato un po' meglio e forse meritava di più" 16:12 Social Network Hernandez su Twitter: "Un passo alla volta"
PUBBLICITÀ
16:00 Il Sondaggio Sondaggio MN - Pioli nuovo allenatore del Milan, siete d’accordo? 15:51 L'Avversario Fonseca e il fattore infortuni: "Siamo pochi senza molte alternative, è sfortuna" 15:39 Social Network MilanNews.it sui social: seguici su Instagram, Facebook e Twitter 15:27 News Giovani, i valori di un settore 15:15 Social Network Milan, "È così che tutto inizia": le foto dei giovanissimi rossoneri in allenamento 15:02 Da Milanello Dalla panchina al gol, Piatek punta alla maglia da titolare contro la Roma 15:00 Primo Piano Buono e cattivo, la storia altalenante di Suso con il Milan 14:51 Le Interviste Napoli, De Laurentiis vuole Ibra: "Potrebbe essere un mio desiderio" 14:39 Gli ex 23 ottobre 1996: Filippo Galli gioca la sua ultima partita con la maglia del Milan 14:27 News Milan, contro la Roma torna Calabria: può bilanciare la spinta a sinistra di Hernandez 14:15 L'Avversario Roma, possibile panchina per Under contro il Milan 14:03 News Lecce: Farias,carichi per Juve ma è dura 13:50 News Il Milan ricorda Simoncelli: otto anni fa la sua tragica scomparsa 13:38 Le Interviste Napoli, De Laurentiis: "I giornali hanno esaltato il Milan dopo il Lecce, noi veniamo trattati da provinciali" 13:26 News Sky - Milan, buone notizie dall'attacco: i numeri offensivi sono migliorati con Pioli