SEZIONI NOTIZIE

CorSera - Pioli il normalizzatore: il Milan si affida a lui per riaccendere una squadra andata in tilt

di Salvatore Trovato
Vedi letture
Foto

"Testa alta e giocare a calcio". Ci ha provato, ma il risultato è stato piuttosto scadente. E il gioco non s’è visto. Mai. Svanita l’illusione Giampaolo, esonerato dopo solo 7 gare, tocca ora al normalizzatore Stefano Pioli. Come evidenzia l’edizione odierna del Corriere della Sera, il Milan si affida a lui - al suo buonsenso e al suo equilibrio - per provare a ripartire.

PUBBLICITÀ

CHAMPIONS - I rossoneri credono ancora nell’obiettivo Champions. Lo hanno detto (quasi) tutti nel corso della conferenza stampa di presentazione del nuovo allenatore. La strada è in salita e ricca di ostacoli, ma in effetti è ancora percorribile. Prima, però, bisogna riaccendere una squadra andata in tilt. Poi, a gennaio, serviranno rinforzi. Rafforzarsi, Perché vincere con i giovani è dura. Ma il progetto di Elliott non cambia e ora la differenza dovrà farla Pioli, il quale ha già dimostrato di saperci fare coi ragazzi.

VINCERE - Testa alta o bassa, l’importante è... vincere. Slogan semplice, quasi scontato, ma decisamente efficace. Vincere grazie alle idee, con intensità e spregiudicatezza: saranno questi i punti cardine del Milan di Pioli, che ha precisato: "Alleno i giocatori, non i principi". Un modo chiaro per dire che s’adatterà lui agli uomini, non il contrario. La rivoluzione della normalità.


Altre notizie
Venerdì 18 Ottobre 2019
01:00 News Gravina, useremo Var contro buu razzisti 00:48 News Novellino: "Non mi aspettavo l'esonero di Giampaolo, aveva bisogno di tempo e certezze" 00:36 Social Network Gabbia e l'amore per i colori rossoneri 00:23 News Dalla Bona: "Non avrei preso Giampaolo, Pioli mi sembra una scelta di ripiego" 00:11 News Vulpis: "Gazidis è perfetto per la Premier ma la Serie A non è ancora adatta per questi dirigenti
PUBBLICITÀ
00:00 L'editoriale Ora la squadra è senza alibi. Bilancio: il sottile piacere del catastrofismo (e riecco il refrain delle cessioni importanti). Il calcio rivela favole e drammi umani
Giovedì 17 Ottobre 2019
23:44 News Marani: "Il Milan ha preso coscienza dei suoi problemi, Pioli è un uomo realista" 23:31 News Perrone: "Spesso le società tentano rivoluzioni che non riescono" 23:18 News S. Sabatini: "Mandzukic sarebbe una bella idea per il Milan, ma bisognerà pensare prima a chi dovrà partire" 23:06 Gli ex Zapata: "Mi piace Genova, quando venivo a giocare a Marassi era sempre difficile" 22:54 News Rizzoli "arbitri non bene prime 3 gare" 22:42 News Stadio, la risposta di Milan e Inter sulla capienza ed esclusività dello stadio 22:30 News Pagni a MN: "Gli sponsor sono calati, Gazidis non ha ancora fatto vedere nulla da quel punto di vista" 22:18 News Il Milan e le immagini dell'allenamento in vista del Lecce 22:06 News Nasce l'account Twitter ufficiale per il nuovo stadio 21:54 News Bellinazzo: "Per trovare un compratore serve lo stadio, ora il Milan deve abbassare il monte ingaggi" 21:42 News Stadio, la risposta di Milan e Inter sulle tempistiche del progetto 21:30 Primo Piano Il monte ingaggi vera spada di Damocle del Milan attuale. E il problema non sono i big... 21:30 News Pagni a MN: "Milan, la cosa positiva è che non ci sono più Yonghong Li e Berlusconi" 21:18 News Stadio, la risposta di Milan e Inter sulla questione della vocazione sportiva del quartiere