SEZIONI NOTIZIE

Caos Ibra: traduzioni imprecise, smentite nette e un amore mai tramontato

di Thomas Rolfi
Vedi letture
Foto

Zlatan Ibrahimovic non smette di far discutere e parlare di sè. Persino a 38 anni suonati, quando ormai la carriera sembra essere destinata all'inevitabile e fisiologico tramonto, dopo aver dettato legge anche nella Major League Soccer americana, con 53 gol segnati in 58 partite ufficiali con la maglia dei Los Angeles Galaxy. Proprio il contratto con la franchigia della California, che garantisce allo svedese quasi 6,4 milioni di euro all'anno, scadrà il prossimo 31 dicembre e ciò apre a tre possibili scenari: prolungamento con i LA Galaxy, ritorno in Europa o ritiro. Le dichiarazioni nel recente passato dello stesso Ibra e quelle di Maldini hanno fatto da antipasto alla vera e propria bomba mediatica sganciata nella tarda serata di ieri sera da Don Garber, commissioner della MLS, ai microfoni di ESPN.

TRADUZIONI IMPRECISE - "Zlatan Ibrahimovic è stato ingaggiato ora dal Milan". Apriti cielo. Nel giro di pochi minuti la notizia compie il giro del mondo, espandendosi a macchia d'olio e facendo impazzire i tifosi rossoneri. Nel corso della stessa intervista, però, Garber dice anche "Mi piacerebbe rivederlo nella MLS, ma dipenderà dai Galaxy". Il misunderstanding nel significato nasce da una differenza a livello di traduzione tra inglese e americano. Il commissioner dice letteralmente "who is been recruited by AC Milan", ma 'been recruited' in americano assume una sfumatura diversa rispetto all'inglese 'to recruit', che significa 'assumere, reclutare, ingaggiare'. Il concetto che intendeva esprimere il dirigente a stelle e strisce è che il Milan sarebbe interessato a Ibra, che stia provando a prenderlo, non che sia già tutto fatto. Comunque una notizia, a patto che Garber sia informato sui fatti e non riporti semplicemente dei rumors con l'intento di esaltare il livello della MLS.

PUBBLICITÀ

SMENTITE NETTE - Subito da fonti vicine al Milan sono giunte secche smentite, sottolineando che non ci siano riscontri di trattative o interessamenti del club nei confronti di Ibrahimovic. Il Diavolo ad oggi non contemplerebbe l'idea di ingaggiare lo svedese, pur avendo aperto all'arrivo di giocatori con maggior esperienza tramite le parole di Gazidis, pronunciate durante la recente assemblea dei soci: "La nostra strategia non esclude investimenti in giocatori di esperienza che possano fare da guida ai giovani nel loro percorso di crescita e miglioramento, come abbiamo fatto acquistando Higuain e come faremo ancora". Anche Dan Courtemanche, vice presidente esecutivo della comunicazione della MLS, nella notte italiana ha precisato: "A dispetto di numerose notizie errate, il commissioner della MLS Don Garber non ha dichiarato che il Milan sta acquistando Zlatan Ibrahimovic". Le parole di Garber, però, non possono essere ignorate. Sono state pronunciate, anche se con un significato diverso rispetto a quello attribuitogli inizialmente.

UN AMORE MAI TRAMONTATO - Tutto questo è bastato per riaccendere l'affetto dei tifosi del Milan, tornati a sognare all'idea di rivederlo a Milanello, nei confronti del protagonista per eccellenza dell'ultimo Scudetto vinto dai rossonere. Un amore mai tramontato, quello tra i tifosi del Diavolo e Zlatan Ibrahimovic, che, a sua volta, ha ribadito in più circostanze nel corso degli anni il legame con questi colori. Recentemente, però, lo stesso svedese non ha parlato in termini esattamente lusinghieri del Milan attuale, definendolo: "Un disastro: tante parole, pochi fatti. Questo non è il club del quale tutti si sono innamorati, in Italia e nel mondo. Forse oggi c’è gente sbagliata che dovrebbe stare da altre parti". Il Milan e Ibra, una telenovela che è pronta a tornare protagonista anche in questa stagione, come già successo in ogni sessione di mercato a partire dall'estate 2017, quando Zlatan giocava ancora al Paris Saint-Germain. La sensazione è che quella di ieri sera non sia l'ultima puntata di questa soap opera.

Altre notizie
Mercoledì 19 Febbraio 2020
17:12 News Adani: "Il Milan può completarsi con un centrale, un terzino e un centrocampista" 16:59 Le Interviste MN - Massaro: "Giacinti bomber di razza. E' molto generosa in campo, a volte troppo..." 16:47 News Romagnoli tra i dodici stakanovisti della Serie A 16:35 Le Interviste MN - Massaro sul Milan Femminile: "Quello che mi impressiona di più è il carattere delle ragazze" 16:23 Da Milanello MILANELLO REPORT - Squadra divisa tra palestra e campo
PUBBLICITÀ
16:11 Le Interviste MN - Massaro: "Il Milan continua a fare un ottimo lavoro con i giovani. Gabbia giocatore di personalità" 16:00 News Cecchi sul rigore in Milan-Juventus: "Nel mio calcio ideale non lo darei mai" 15:48 Le Interviste MN - Massaro su Pioli: "E' un grande professionista, con lui il Milan ha trovato maggiore sicurezza e compattezza" 15:36 Dall'Estero Rivoluzionare il fuorigioco: è la prima proposta di Wenger da dirigente FIFA 15:30 Primo Piano ESCLUSIVA MN - Massaro: “Felice per Gabbia, sognava l’esordio col Milan. Pioli ha dato ordine e sicurezza. Tutti al Brianteo per il Femminile”   15:24 News Milan-Juventus: al via la vendita libera dei biglietti 15:12 News Nuovi bomber, i giocatori più prolifici dal mercato di gennaio: c'è Ibrahimovic 15:00 Gli ex Udinese, Marino: "Giampaolo idea per la panchina? Dobbiamo pensare a quest’anno, Gotti sta facendo bene" 14:51 News Calhanoglu, dieci gare saltate per infortunio da quando è al Milan 14:39 Social Network MilanNews.it sui social: seguici su Instagram, Facebook e Twitter 14:27 Gli ex Milan, gli auguri del club a Nava e Zambrotta per il loro compleanno 14:18 Da Milanello MN - Milanello, lavoro individualizzato sul campo per Calhanoglu, Musacchio e Biglia 14:11 Primo Piano MN - Il punto sugli infortunati: lesione per Kjaer, trauma contusivo-distorsivo alla caviglia per Saelemaekers 14:03 News Romagnoli, tutti i numeri del capitano del Milan contro il Torino 13:50 News Valencia, esposto alla Uefa per le condizioni del terreno di San Siro