SEZIONI NOTIZIE

Buono e cattivo, la storia altalenante di Suso con il Milan

di Daniel Speranza
Vedi letture
Foto

In tutte le grandi storie cinematografiche e televisive ci sono sempre state due figure di rilievo: il protagonista e l'antagonista. L'eroe ed il villain, il buono ed il cattivo, ma cosa succederebbe se entrambi i personaggi venissero interpretati dalla stessa persona? Questa è una domanda alla quale i tifosi rossoneri potrebbero facilmente rispondere, in quanto quello che fino a qualche mese fa era l'eroe della squadra si sta lentamente trasformando nel suo nemico principale, il soggetto in questione è chiaramente Suso.

LEADER - I numeri dell'esterno spagnolo parlano chiaro, il numero otto ha vestito la maglia del diavolo per 123 volte tra le varie competizioni, realizzando 23 gol e servendo 36 assist ai suoi compagni. Dalla stagione 2016/17 il calciatore ex Liverpool è diventato il leader assoluto del Milan, nonostante sulla panchina rossonera siano passati ben quattro allenatori (Montella, Gattuso, Giampaolo e Pioli) lui è sempre rimasto il punto di riferimento del reparto offensivo del club di via Aldo Rossi. Nello scorso campionato, Suso ha realizzato 7 gol e 10 assist, un record per quanto riguarda i passaggi vincenti, infatti tale score non si vedeva in casa Milan dalla stagione 2011/12, ossia da quando Cassano riuscì a realizzarne 11.

PUBBLICITÀ

#SUSOOUT - Le cose però possono cambiare molto in fretta. Il talento di Cadice sembra aver perso il suo smalto,  l'anno scorso a quanto punto del campionato si era già resto protagonista con 6 assist e 2 gol, mentre quest'anno i suoi numeri sono estremamente negativi. Lo spagnolo è il giocatore rossonero che ha sbagliato più dribbling (11), quello che ha perso più palloni (32) e vinto meno tackles (2/7), tutti questi numeri negativi sono chiaramente il sinonimo di prestazioni non all'altezza. Prestazioni alla quale i tifosi rossoneri hanno chiesto di mettere fine facendosi sentire sui social, l'hashtag #SusoOut ha raggiunto la prima posizione italiana in pochissime ore, segno che la pazienza a questo punto è veramente terminata. 

Ora è tutto nelle mani, o per meglio dire nei piedi, di Jesús Joaquín Fernández Sáenz de la Torre. Se lo spagnolo riuscirà a ritrovare la migliore forma fisica, potrà tornare ad essere eroe e protagonista del Milan, altrimenti potrebbe molto presto diventare una riserva di lusso.


Altre notizie
Giovedì 14 Novembre 2019
01:00 News Tonali: "Io e Pirlo diversi, Gattuso il mio idolo da bambino" 00:48 News Kessie, due gare consecutive senza giocare: non era mai successo da quando è al Milan 00:36 News Lodetti: "I risultati non sono migliorati con Pioli, la squadra deve fare un esame di coscienza" 00:24 La lettera del tifoso LA LETTERA DEL TIFOSO: "Dai che ci siamo" di Fabrizio 00:12 News A. Di Gennaro: "Montolivo? Chiaro ci fosse qualcosa contro il giocatore"
PUBBLICITÀ
00:00 L'editoriale Il Milan ha bisogno di tutti, da domani anche di Kessiè. La "marea" di cartellini gialli è un deficit inquietante. Bennacer e Calha non sono diventati picchiatori
Mercoledì 13 Novembre 2019
23:48 L'Avversario Napoli, oggi lavoro personalizzato per Allan, Ghoulam e Manolas 23:25 MILAN FEMMINILE Vitale con Hovland in vista di Milan-Juventus 23:12 Social Network Milan, l'allenamento continua anche durante la sosta per le nazionali 23:01 Da Milanello Milanello, domani allenamento al mattino 23:00 News Ibrahimovic lascia i Galaxy, è ufficiale: la nota del club 22:49 News Daino: "Nonostante l'età, Ibra si può accostare sia al Milan che ad altre piazze" 22:37 News Wenger "La mia energia per nuovo calcio" 22:25 News G. Di Marzio: "Se il Napoli non vincesse col Milan la città diventerebbe una polveriera" 22:13 News Lodetti: "Ibra un grande ma ha quasi quarant'anni" 22:01 News Monza, Antonelli: "Galliani è riuscito a prendere Paletta grazie al rapporto che aveva con lui" 21:49 News Di Marzio: "Il Milan era pronto a un grande sacrificio per Demiral" 21:37 News Tweet razzista, 1 turno a Bernardo Silva 21:34 Primo Piano Ibra saluta i LA Galaxy a modo suo: "La storia continua...ora tornate a guardare il baseball" 21:24 Il Sondaggio Sondaggio MN - Quale reparto va rinforzato a gennaio?