SEZIONI NOTIZIE

Udinese, Marino: "Resta l'interrogativo sulle sorti del campionato in caso di nuova sospensione"

di Matteo Calcagni
Fonte: ANSA
Vedi letture
foto ANSA
foto ANSA

(ANSA) - UDINE, 30 MAG - "Siamo soddisfatti delle decisioni assunte: come era negli auspici del presidente Pozzo, il pericolo degli infortuni viene diminuito da questi ulteriori 10 giorni a disposizione per la preparazione fisica. Dopo di che si giocherà ogni tre giorni e sarà una situazione particolare, noi però cerchiamo di prepararci al meglio per affrontare questa particolare sfida di disputare un terzo di campionato in poco più di un mese. Restano delle incognite: non è ancora chiaro come si cristallizzerebbe la classifica nel caso in cui una delle squadre finisse in isolamento e non ci fosse più tempo per terminare il campionato senza rinviare ulteriormente il prossimo. Questo è sicuramente un fattore che andrà stabilito nel più breve tempo possibile": lo ha affermato il direttore dell'area tecnica dell'Udinese Pierpaolo Marino a Udinese Tv. "In 10 mesi ci troveremo a disputare un campionato e un terzo, una cosa mai accaduta nella storia del calcio - ha aggiunto -. Tuttavia, sul tavolo rimangono diverse problematiche come il mercato, anche e soprattutto perché attualmente in Serie A ci sono 92 calciatori in svincolo e bisogna vedere in che maniera le società vorranno gestire la situazione. Occorrerà anche vedere se le società e i calciatori accetteranno la proposta di prolungare i contratti di ulteriori due mesi". "E' chiaro che anche l'AIC non dovrà esagerare riguardo le fasce orarie delle partite - conclude il dirigente friulano -. Già in passato sono stati fatti sacrifici, senza contare poi le partite dei primi turni di Coppa Italia che vengono giocate nei pomeriggi di agosto, quindi non credo che siano questi i problemi reali". (ANSA).

Altre notizie
Giovedì 09 luglio 2020
23:36 News Helveg: "Terrei Ibra non solo per un altro anno, più importante dei 'mini fenomeni'" 23:24 News Milan, 25 gol nel girone di ritorno: è già a +7 rispetto all'andata 23:12 Le Interviste Daino: "Pioli è un grande gestore di risorse. La presenza di Ibra ha inciso" 23:00 News Milan, i numeri di Theo Hernandez in stagione 22:49 Le Interviste Krol: "Se ci fosse stato De Ligt con il Milan, la Juventus non avrebbe subito tre gol in 6 minuti"
PUBBLICITÀ
22:36 Le Interviste Zapelloni: "Ibrahimovic ha una personalità incredibile. Va tenuto" 22:24 News Ribéry non lascia Firenze "Viola per sempre" 22:12 News Milan, con Ibrahimovic in campo 1.9 punti di media: senza lo score si abbassa a 1.4 22:00 News Bucchioni: "Non so come il Milan abbia fatto a mandare via Gattuso. Pioli è visto come un normal-one" 21:48 News Rigori concessi: su 152 assegnati, solo 45 sono stati per fallo di mano 21:48 News Dalla Figc nuove risorse per lo sviluppo dei vivai 21:36 Le Interviste Pellizzari: "Rangnick è una figura interessante ma è incompatibile con il calcio italiano" 21:24 News Coronavirus: Bulgaria; aumentano casi, chiuse tribune stadi 21:12 Calciomercato Milan Di Marzio: "Stasera Rangnick osserva Pessina, da capire se può far parte del Milan del futuro" 21:00 News Ibrahimovic, che numeri con la Juventus: primo per tiri in porta e occasioni da gol create 21:00 Primo Piano André Silva, Rebic e la clausola pro Fiorentina: come Milan ed Eintracht potrebbero trovare la quadra 20:48 News Valentini a QSVS: "Il futuro di Maldini potrebbe essere in FIGC" 20:35 News Calcio: Malagò, così appassiona meno ma soluzione migliore 20:24 News Tanti auguri a Paolo Di Canio! 20:12 Social Network 9 luglio 2006, l'Italia è campione del mondo: il ricordo social del Milan