Milan: ora tocca a Higuain, nonostante il dolore

di Antonio Vitiello
articolo letto 11857 volte
Foto

C’è grande attesa per il ritorno in campo di Gonzalo Higuain dopo i due turni di stop per squalifica. Il Milan senza di lui ha conquistato un punto contro la Lazio, e tre in casa col Parma. Un’assenza apparentemente indolore, ma tutti a Milanello non vedono l’ora di rivedere il Pipita dal primo minuto per ridare peso al reparto offensivo e provare a spaventare il Torino. L’argentino infatti tornerà in campo domenica sera contro i granata di Mazzarri, con l’occasione di poter ricominciare a segnare dopo un lungo periodo di digiuno. L’ex Juve e Napoli non riesce a buttarla dentro dal 28 ottobre scorso, quando fu decisivo contro la Sampdoria (3-2 il risultato finale). Il Pipita non è ancora al 100% della forma fisica, perché a distanza di tempo avverte ancora dolore alla schiena in seguito alla botta subita sul campo dell’Udinese, ma nonostante ciò sarà in campo e stringerà i denti per esserci in coppia con Patrick Cutrone. Fino ad ora hanno segnato 7 gol a testa, tra campionato e coppe, e quando giocano insieme riescono sempre ad essere letali. Il Pipita dovrà provare a rispondere sul campo alle recenti critiche arrivate proprio per il lungo periodo di digiuno e un atteggiamento non proprio memorabile nella sfida contro il Dudelange in Europa League. La stagione di Higuain deve ancora decollare, perché dopo un inizio positivo, ha subito un periodo di flessione anche a causa di un infortunio e della squalifica, ma i suoi gol saranno fondamentali per continuare la corsa al quarto posto e restituire peso alla manovra offensiva del Milan. Gonzalo stringerà i denti e scenderà in campo domenica sera contro il Torino per ricominciare a segnare.  


Altre notizie
Utilizzo dei Cookie
PROSEGUO
Utilizziamo cookie, anche di terze parti, per migliorare l'esperienza di navigazione e per inviarti messaggi promozionali personalizzati.
Proseguendo con la navigazione acconsenti al loro uso in conformità alla nostra Cookie Policy