SEZIONI NOTIZIE

Milan, le tre autoreti di Verona

di Daniel Speranza
Fonte: AC Milan Official App
Vedi letture
Foto

Le partite fra Verona e Milan al Bentegodi non sono piene solo di episodi negativi per i rossoneri, come la letteratura del match sottolinea ad ogni vigilia. Arrigo Sacchi, ad esempio, ha vinto per 2 campionati consecutivi sul terreno dell'Hellas, prima con lo storico gol di Virdis dopo la sconfitta in coppa Uefa a Lecce contro l'Espanyol, e poi grazie ad una autorete decisiva.

Proprio così, il 6 novembre 1988, quinta giornata di campionato dopo 2 vittorie e 2 pareggi, il Milan sembrava sicuro del successo con il gol di Gullit nel primo tempo. Il pareggio di Caniggia a metà ripresa aveva invece rimesso tutto in discussione. Ma a dieci minuti dalla fine, un tiro di Marco Van Basten viene deviato da Roberto Soldà alle spalle del portiere veronese Cervone. Soldà aveva già giocato nell'Atalanta e nella Juventus ed era al suo secondo campionato in Veneto. Risultato finale: Verona-Milan 1-2. 

PUBBLICITÀ

Nel gennaio del 1992, poco più di 3 anni dopo, altro giro e altra autorete. Il Verona non era più allenato da Bagnoli, ma da Fascetti. Squadra gialloblu in cattive acque, ma Icardi... non perdona. Nessun riferimento argentino, ma ad Andrea Icardi, ex prodotto del Settore giovanile rossonero. Nel pomeriggio del 12 gennaio 1992, Icardi giocava nel Verona, ma la sua deviazione sul tiro di Carlo Ancelotti fu decisiva per battere il suo stesso portiere Gregori e per dare la vittoria al Milan che si impose 1-0.

L'onda lunga delle autoreti veronesi a favore del Milan si sarebbe poi propagata, fino al 19 ottobre 2014. Episodio particolarmente clamoroso quello che ha visto il messicano Rafa Marques protagonista involontario: la partita era sullo 0-0, il cross di Abate era interlocutorio, ma lui svirgola e porta in vantaggio... il Milan. La gara avrebbe visto poi i rossoneri imporsi 3-1.

Altre notizie
Giovedì 09 luglio 2020
23:36 News Helveg: "Terrei Ibra non solo per un altro anno, più importante dei 'mini fenomeni'" 23:24 News Milan, 25 gol nel girone di ritorno: è già a +7 rispetto all'andata 23:12 Le Interviste Daino: "Pioli è un grande gestore di risorse. La presenza di Ibra ha inciso" 23:00 News Milan, i numeri di Theo Hernandez in stagione 22:49 Le Interviste Krol: "Se ci fosse stato De Ligt con il Milan, la Juventus non avrebbe subito tre gol in 6 minuti"
PUBBLICITÀ
22:36 Le Interviste Zapelloni: "Ibrahimovic ha una personalità incredibile. Va tenuto" 22:24 News Ribéry non lascia Firenze "Viola per sempre" 22:12 News Milan, con Ibrahimovic in campo 1.9 punti di media: senza lo score si abbassa a 1.4 22:00 News Bucchioni: "Non so come il Milan abbia fatto a mandare via Gattuso. Pioli è visto come un normal-one" 21:48 News Rigori concessi: su 152 assegnati, solo 45 sono stati per fallo di mano 21:48 News Dalla Figc nuove risorse per lo sviluppo dei vivai 21:36 Le Interviste Pellizzari: "Rangnick è una figura interessante ma è incompatibile con il calcio italiano" 21:24 News Coronavirus: Bulgaria; aumentano casi, chiuse tribune stadi 21:12 Calciomercato Milan Di Marzio: "Stasera Rangnick osserva Pessina, da capire se può far parte del Milan del futuro" 21:00 News Ibrahimovic, che numeri con la Juventus: primo per tiri in porta e occasioni da gol create 21:00 Primo Piano André Silva, Rebic e la clausola pro Fiorentina: come Milan ed Eintracht potrebbero trovare la quadra 20:48 News Valentini a QSVS: "Il futuro di Maldini potrebbe essere in FIGC" 20:35 News Calcio: Malagò, così appassiona meno ma soluzione migliore 20:24 News Tanti auguri a Paolo Di Canio! 20:12 Social Network 9 luglio 2006, l'Italia è campione del mondo: il ricordo social del Milan