Milan, Gattuso a Parma potrebbe mescolare le carte: le possibili novità

di Antonio Vitiello
Vedi letture
Foto

Il rigore decisivo di Franck Kessie contro la Lazio, e il successo dopo 4 gare senza vincere, ha riportato grande entusiasmo a Milanello. La squadra per tutta la settimana si è allenata di mattina per abituarsi al lunch match di domani al Tardini, ma contro il Parma il tecnico rossonero sta pensando di cambiare qualche pedina. I ballottaggi più importanti sono a centrocampo e in difesa, con Zapata che potrebbe prendere il posto di Musacchio, mentre in mediana Lucas Biglia potrebbe concedere riposto a Bakayoko. Scelte dovute al calendario del Milan che sarà impegnato domani col Parma, mercoledì in coppa Italia con la Lazio a Siro nel ritorno delle semifinali, e domenica in casa del Torino. Un tour de force che merita il massimo della concentrazione e delle riflessioni da parte dello staff tecnico.

Lucas Paquetà molto probabilmente sarà tra i convocati ma potrebbe non giocare dal primo minuto, d’altronde il brasiliano ha subito una brutta distorsione alla caviglia e ha recuperato in tempi brevissimi. Lo scorso 2 aprile usciva da San Siro con le stampelle, ha lavorato bene e in quindici giorni ha ritrovato la forma giusta, in modo quasi inaspettato. Tornerà tra i pali anche Gigio Donnarumma dopo aver saltato le partite contro Juve e Lazio. Dal primo minuto spazio al tridente con Suso, Piatek e Borini, mentre Cutrone ancora una volta andrà in panchina, anche se ha tantissima voglia di giocare: “E’ normale voler giocare di più, faccio di tutto per convincere il mister e m’impegnerò sempre. Ho un bel rapporto con Piatek e abbiamo dimostrato che riusciamo a giocare insieme”, ha spiegato a Sky. Ma l’obiettivo di tutto il Milan resta la Champions e il Parma sarà la prima delle ultime sei tappe della stagione: “Con il Parma è una partita importantissima per mantenere il quarto posto. Crediamo alla Champions, è l'obiettivo di tutti e dobbiamo cercare di raggiungerlo”.


Altre notizie