Bucchioni: "Con Elliott il Milan non sarebbe stato escluso dalle coppe. Gattuso migliorato, ora sbaglia meno"

di Thomas Rolfi
articolo letto 34553 volte
Foto

Enzo Bucchioni ha parlato di Milan ai microfoni di Radio Sportiva: "Quanto servirà al Milan per tornare ai fasti del passato non lo so, ma vedo delle cose che mi fanno pensare molto positivo: la ricerca di giocatori importanti, programmi e idee. Con Gazidis i rossoneri acquistano esperienza e la capacità di rapporti a livello internazionale dimostrata all'Arsenal. C'è tutto un movimento teso a far crescere il Milan, che negli ultimi dieci anni ha vissuto una gestione crepuscolare. Fair Play Finanziario? Il club è passato da una proprietà misteriosa e non credibile a una solvibile, con grandi capacità economiche e gestionali. Non credo che se Elliott si fosse presentato in primo grado alla Uefa l'anno scorso il Milan sarebbe stato escluso dalle coppe: il problema erano i cinesi. Forse l'avere tanti giocatori in infermeria ha fatto dare qualcosa in più dal punto di vista caratteriale a tutto l'ambiente del Milan. Anche Gattuso è migliorato e ora sbaglia meno. Cutrone è un ragazzo del 1998, sta facendo benissimo, ma non dimentichiamoci che il Milan ha un centravanti che si chiama Higuain. Il passaggio è quello di farli giocare insieme e Gattuso ce l'ha fatta".


Altre notizie
Venerdì 14 Dicembre
Utilizzo dei Cookie
PROSEGUO
Utilizziamo cookie, anche di terze parti, per migliorare l'esperienza di navigazione e per inviarti messaggi promozionali personalizzati.
Proseguendo con la navigazione acconsenti al loro uso in conformità alla nostra Cookie Policy