Pagelle - La velenosa di Suso colpisce nella sua terra. Reina, que paradon! Male i due esterni

di Pietro Mazzara
articolo letto 45872 volte
Foto

Queste le pagelle di Betis-Milan:

Reina 7: paratissima su Tello che riscatta una mezza frittata sul rinvio con i piedi. Tiene a galla il Milan quando il Betis si riaccende.

Musacchio 6: balla nell’occasione del gol del Betis, ma è un suo sganciamento offensivo a procurare la punizione-gol di Suso. Esce abbattuto da Kessie. (dal 37’ st Romagnoli 6: entra a freddo e mette ordine).

Zapata 6: sale di prestazione alla distanza. Alla fine annulla Sanabria e non soffre Moron. Bene diverse chiusure in copertura.

Rodriguez 6: da terzo centrale si disimpegna bene. Stringe i denti quando Tello lo punta. Gioca tantissimi palloni, anche perché i compagni lo cercano anche quando il giro palla è oltre la linea dei tre di difesa.

Borini 5: Junior Firpo gli passa sopra senza pietà. Ha l’occasione di rifarsi nel secondo tempo, ma il suo diagonale è a leggibile per Pau Lopez. In generale fa una fatica boia.

Kessie 6: lotta, lotta e lotta. Quando il Betis fa correre veloce il pallone, fa fatica. Poi si standardizza sui suoi ritmi.

Bakayoko 6: conferma la crescita con una buona prova individuale. Come tutto il Milan, cresce nel secondo tempo. Piovreggia qua e là qualche pallone vagante.

Calhanoglu 5,5: giocherà anche sul dolore, ma non trova mai un guizzo degno dei suoi. Fa fatica ed esce zoppicante. (dal 44’ st Bertolacci sv)

Laxalt 5: ancora in ombra. Fa fatica a liberare la sua corsa. Tello non è un fulmine di guerra, ma lui lo soffre. (dal 30’ st Abate 5.5: si mette nel suo ruolo e non bada a fronzoli)

Suso 6,5: primo tempo opaco, a caccia delle zolle giuste nelle quali poter agire. Nel secondo, quando ritrova familiarità, diventa pericoloso. Pau Lopez gli cancella un arcobaleno quasi perfetto, poi è lui a beffarlo con una punizione maligna.

Cutrone 6: dura la vita la davanti quando si è abbandonati al proprio destino. Sta crescendo nei movimenti e nella lettura delle azioni. Peccato che faccia il centravanti e abbia bisogno di qualche rifornimento in più.

Gattuso 6: con l’emergenza che aveva in squadra, compie una mezza impresa. All’inizio il Milan viene messo all’angolo dal Betis, poi esce alla distanza e si prende un punto vitale.


Altre notizie
Utilizzo dei Cookie
PROSEGUO
Utilizziamo cookie, anche di terze parti, per migliorare l'esperienza di navigazione e per inviarti messaggi promozionali personalizzati.
Proseguendo con la navigazione acconsenti al loro uso in conformità alla nostra Cookie Policy