SEZIONI NOTIZIE TMW RADIO

TMW RADIO - Di Gennaro: "Non mi stupirei se il Milan scegliesse fra Europa e Serie A"

di Manuel Del Vecchio
Fonte: tuttomercatoweb.com
Vedi letture
Foto
© foto di Federico De Luca

L'ex centrocampista Antonio Di Gennaro, oggi commentatore tv, ha parlato in diretta a TMW Radio, intervenendo nel corso della trasmissione Stadio Aperto, condotta da Francesco Benvenuti e Niccolò Ceccarini. Iniziando dal Milan, impegnato in Europa League col Celtic: "In queste partite di coppa devi essere attento e concentrato, abbiamo visto una parata di Donnarumma sul 2-0 poi ci ha pensato Calhanoglu, dal lockdown un giocatore diverso. Senza i mugugni dei tifosi stiamo vedendo il vero Calhanoglu, e adesso puntano a vincere".

PUBBLICITÀ

Qual è l'obiettivo del Milan?
"Credo che da programma fosse la Champions League, ora si stanno trovando in una posizione di classifica meritata e con questa annata anomala può succedere di tutto. A noi, dopo anni di dominio Juve, va bene l'equilibrio in campionato per il bene di tutti. Pioli dice che non pensa allo Scudetto ma nello spogliatoio è normale che venga fuori l'attuale situazione, di una squadra difficile da superare e che sta trovando giocatori importanti. Quando sei lì, con cinque punti di vantaggio... Siamo anche alla nona giornata, ma per i giocatori che ha, aspettandoli a febbraio-marzo, potranno provarci".

Anche più avanti, no?
"Sì, ma l'Inter oggi è entrata in un momento buono e sono quelli con l'organico migliore insieme alla Juventus, il Napoli qualche momento di defaillance ce l'ha sempre, e Roma e Lazio non so se riusciranno a giocarsela. Il Milan ha le carte in regola per arrivare davanti anche a fine girone d'andata, poi non mi meraviglierei se scegliessero tra campionato ed Europa League. L'assenza di Ibrahimovic mi sembra che sia stata assorbita".

Altre notizie
Mercoledì 27 gennaio 2021
01:00 News Ibrahimovic raggiunge un traguardo fantastico: lo svedese ha segnato 499 gol in carriera con i club 00:48 News Kickest - Serie A, la Top 10 dei giocatori con più passaggi chiave: Calhanoglu primo 00:36 News Cile vuole Hernan Crespo come nuovo ct nazionale 00:26 News MN - Ibrahimovic, lo svedese si è scusato con la squadra e ha ribadito di non aver utilizzato espressioni razziste 00:24 News Ibrahimovic, che numeri contro l'Inter: decimo gol in carriera contro i nerazzurri
PUBBLICITÀ
00:24 News "Go to do your voodoo shit!" Il riferimento di Ibrahimovic a una vecchia storia su Lukaku 00:16 News La frase shock di Lukaku a Ibra: "Ti sparo in testa" 00:12 Social Network Kessie dopo il derby: "Dispiace per questa sconfitta. Continuiamo a lavorare" 00:05 Social Network Donnarumma e il messaggio alla squadra: "Sempre orgoglioso di voi! Forza Milan" 00:00 Editoriale Derby amaro, ma in 11 altra storia… Ecco il voto al mercato del Milan. Infortuni: subito tre rientri
Martedì 26 gennaio 2021
23:55 Social Network Leao nel post partita del derby: "Per la grinta che abbiamo messo durante la partita meritavamo un altro risultato" 23:48 Le Interviste Pioli sul fallo di Ibrahimovic: "Si è fatto un po' prendere dalla voglia di aiutare la squadra" 23:46 Le Interviste Pioli in conferenza stampa: "Ora testa al campionato. Ibrahimovic ha chiesto scusa nello spogliatoio" 23:45 Le Interviste Pioli sulla partita: "La gara ci ha detto che possiamo tenere testa ad una squadra molto forte" 23:40 Le Interviste De Vrij a Rai Sport: "Ci abbiamo creduto fino alla fine e abbiamo meritato, Milan forte" 23:36 News Ibrahimovic, contributo fondamentale: è l'unico rossonero ad aver segnato in tutte le competizioni stagionali 23:32 Le Interviste Conte a Rai Sport: "Ibra ha la cattiveria del vincente, i derby non sono passeggiate. Il Milan ha valori ma anche in 11vs11 abbiamo creato" 23:26 Le Interviste Tatarusanu a MilanTv: "Peccato per il risultato ma l'intensità è stata buona. Cerco sempre di farmi trovare pronto" 23:24 Le Interviste Tatarusanu a Rai Sport: "Grande partita, non era facile giocare così dopo la sconfitta di sabato. Ibra-Lukaku? Niente di grave" 23:24 News Milan e Inghilterra: Tomori è il primo inglese in rossonero dieci anni dopo Beckham