Corazzi a MN: "Milan-Arsenal? Rossoneri non all'altezza, impressione di squadre su due livelli diversi"

di Fabio Anelli
articolo letto 23582 volte
Foto

Il giornalista di Fox Sport Emanuele Corazzi, intervistato dalla redazione di MilanNews.it, è tornato a parlare del match di andata tra Milan e Arsenal, a due giorni dal ritorno all'Emirates.

Visto il momento di grandissima difficoltà che stava attraversando l'Arsenal, pensi che il risultato della gara di andata sia stato maggiormente un merito della squadra di Wenger o più un demerito del Milan? "Credo ci siano entrambe le componenti. In quella partita sembrava ci fosse un livello di condizione diverso. Ormai da anni l'Arsenal fa sempre un passo indietro, però quest'anno sembrava veramente essere l'ennesimo punto più basso di Wenger ai Gunners, con i tifosi che avevano lasciato addirittura mezzo vuoto l'Emirates nella partita in casa prima della sfida contro il Milan. Prima della finale di League Cup ho intervistato Pires e lui mi ha detto: 'Wenger ha sempre avuto una grande qualità: anche nelle difficoltà riusciva a compattarti per l'obiettivo del momento'. Ed è quello che è successo a San Siro, l'idea che mi hanno dato è di una squadra connessa che sapeva cosa fare in campo. Gli esterni quando difendevano si mettevano molto bassi, con grande disponibilità superiore al solito di qualcuno come Ozil, e poi ripartivano velocemente. L'Arsenal quando corre ha qualità e velocità. Non so se il Milan abbia fatto un'errore di valutazione nell'approccio mentale, l'impressione dell'andata è che fossero squadre su due livelli diversi. Il Milan non è stato all'altezza".


Altre notizie
Utilizzo dei Cookie
PROSEGUO
Utilizziamo cookie, anche di terze parti, per migliorare l'esperienza di navigazione e per inviarti messaggi promozionali personalizzati.
Proseguendo con la navigazione acconsenti al loro uso in conformità alla nostra Cookie Policy