SEZIONI NOTIZIE TMW RADIO

Conte a Rai Sport: "Ibra ha la cattiveria del vincente, i derby non sono passeggiate. Il Milan ha valori ma anche in 11vs11 abbiamo creato"

di Matteo Calcagni
Vedi letture
Foto
© foto di www.imagephotoagency.it

Antonio Conte è stato intervistato da Rai Sport nel postpartita di Inter-Milan

Sulla gara: "Semifinale come l'anno scorso, merito soprattutto dei calciatori. Hanno avuto la giusta interpretazione di questo derby, una gara dura contro un'ottima squadra. Non è prima in testa alla classifica per grazia ricevuta, sono contento di essere riuscito a superare il turno".

Sul livello delle due squadre: "Il Milan ha dei valori importanti, ma anche in undici contro undici abbiamo occasioni importanti, il risultato non era giusto. Il loro portiere è stato il migliore in campo, poi c'è stata l'espulsione di Ibrahimovic e siamo stati bravi a ribaltarla. Dobbiamo essere più cattivi perché arriviamo tante volte a tirare".

Su Ibra-Lukaku: "E' un derby, i derby non sono passeggiate di salute. Noi lo sentivamo e anche loro. Per questo motivo è giusto dedicare la vittoria ai tifosi, soprattutto quelli che ci hanno accolto all'arrivo del pullman".

Ancora su Lukaku: "Ho fatto il calciatore, durante la partita gli animi sono accesi. Può accadere ci siano situazioni dove ci si arrabbi, mi ha fatto piacere anche vedere Romelu sul pezzo. Ha litigato con Ibra che ha la cattiveria del vincente, Romelu da questo punto di vista sta crescendo. Se si arrabbia mi fa piacere".

Su Eriksen: "L'Inter è questa, la rosa è questa. Non arriverà nessuno, non partirà nessuno. E' un mese che lo ripeto. Stiamo lavorando per trovargli una sistemazione tattica, anche come alternativa a Brozovic. Ci sta lavorando. E' molto intelligente a livello calcistico, fa parte del progetto. Sono contento abbia fatto quel gol, ho insistito perché tirasse lui".

Sull'Inter: "L'Inter ha numeri importanti, si guarda sempre il bicchiere mezzo vuoto a differenza che con altre squadre. Dobbiamo lavorare e cercare di migliorare. Ci vorrà ancora un po' di tempo, ma nonostante le difficoltà fuori dal campo stiamo rispondendo tutti nella giusta maniera. Sono contento di essere il capo di questo gruppo di ragazzi".

Sullo scudetto: "La Juve resta la favorita ancora adesso. Non so che valutazioni si facciano. Secondo me resta la squadra più attrezzata per continuare a vincere".

Altre notizie
Lunedì 01 marzo 2021
09:54 News Bergomi: "Romagnoli out non una bocciatura, ma scelta di Tomori importante" 09:47 Rassegna Stampa Tuttosport titola: "Milan, colpo da grande" 09:35 Rassegna Stampa CorSera: "L'Inter travolte il Genoa, il Milan espugna Roma" 09:23 Rassegna Stampa La Gazzetta titola: "Al Milan canta Rebic" 09:11 Rassegna Stampa Il CorSport in apertura: "Il Milan fa il colpo"
08:59 Rassegna Stampa CorSera: "Tra palco e realtà: Ibra parte rock, poi esce dolorante" 08:48 Rassegna Stampa Tuttosport in prima pagina: "Cantano Kessie e Rebic, il Milan non molla" 08:36 Rassegna Stampa CorSera: "Pioli ritrova il suo vecchio Milan: qualità e ritmo inchiodano la Roma" 08:24 Rassegna Stampa L'apertura della Gazzetta: "Inter, che musica. Milan, che festival" 08:12 News Il Milan riparte da Roma: vittoria convincente per Pioli. Ma occhio agli infortuni 08:00 Social Network Calhanoglu festeggia la vittoria con la Roma: "Ottima reazione" 07:52 Primo Piano CorSera - Il Milan dà un calcio a ogni sospetto di crisi: a Roma vittoria importante per la corsa Champions 07:48 News Piccinini: "Il Milan ha fatto quasi a meno di Ibra, fugati i dubbi sui rossoneri" 07:36 Social Network Donnarumma: "Vittoria meritata, bravi tutti" 07:24 Gli ex Mundo Deportivo- Real Madrid, si segue l'ex rossonero Locatelli 07:12 Social Network Milan femminile, gli highlights della vittoria contro Pink Bari 07:00 News Sky o DAZN? Il programma televisivo dalla 25^ alla 29^ giornata di Serie A 01:15 Social Network Kessie e la vittoria all'Olimpico: "Meritata! Grande spirito di squadra" 01:00 Le Interviste Serafini: "Ibra a Sanremo? A uno come lui si può concedere qualcosa" 00:48 News VIDEO - Al Club l'elogio di Tomori: "Uno così fa la differenza"