SEZIONI NOTIZIE

120 anni Milan, Davide Pinato racconta il suo anno in rossonero

di Manuel Del Vecchio
Fonte: App Ufficiale AC Milan
Vedi letture
Foto

Davide Pinato, ex portiere rossonero, ha parlato in occasione dei 120 anni del Milan ai canali ufficiali del club. Ecco le sue dichiarazioni: "Venivo da una piccola realtà che era il Monza, mi sono trovato in una squadra piena di campioni. Ho imparato a vedere professionalità e grande talento, è stata una stagione irripetibile. Dietro al talento c'era un lavoro quotidiano fatto con grande dedizione, è stato il segreto di questa squadra e questa società, ha portato a risultati che tutti abbiamo visto: una Champions che mancava da vent'anni. Nessuno si aspettava un esodo di 80-90mila persone a Barcellona. L'obiettivo era la Champions, abbiamo tralasciato qualcosa in campionato dove siamo arrivati terzi, perché era importante per la società tornare a primeggiare anche in Europa. La partita più difficile fu quella con la Stella Rossa, quando ci fu la nebbia. È stata la partita della svolta dove abbiamo capito di poter vincere la Champions. Il fuorigioco era una richiesta precisa di Sacchi, mi trovavo delle volte a metà campo. Mi ricordo una delle ultime partite del campionato, contro il Bologna, mi trovai a metà campo a contendere una palla a Maronaro. La linea della difesa era talmente alta che il portiere doveva uscire in maniera importante. Trovo tifosi in giro per il mondo che dicono "Io c'ero, io c'ero". È stato un momento indimenticabile ed entusiasmante. Il periodo berlusconiano è stato pieno di successo. La vittoria più bella forse il 5-0 al Real Madrid, che era un avversario temibile. È stata una partita dominata in lungo e in largo contro un avversario che in casa ci aveva impegnato parecchio".

Altre notizie
Mercoledì 19 Febbraio 2020
08:00 News Milan, clima disteso per il nuovo stadio. A breve incontro sulle volumetrie 07:54 Primo Piano CorSera - Rebic, l'uomo in più di questo Milan: il suo futuro però è un rebus, Boban lavora al riscatto 07:48 Le Interviste Ballardini: "Il Milan ha avuto tanti problemi, non poteva risolverli tutti Piatek" 07:36 Calciomercato Milan Milan, Maldini e Boban guardano a Roma: in estate nuovo assalto a Under 07:24 Le Interviste De Grandis su Gabbia: "E' un giocatore importante che ha esordito egregiamente contro un attaccante come Belotti"
PUBBLICITÀ
07:12 Le Interviste Tecca: "Ora il Milan è una squadra che sa cosa fare in campo" 07:00 Le Interviste Teotino: "Il lavoro di Kessiè insieme a quello di Bennacer è utile al Milan" 01:00 Le Interviste De Grandis su Rebic: "Dopo Ibrahimovic è il giocatore più significativo di questo Milan" 00:48 La lettera del tifoso LA LETTERA DEL TIFOSO: "L'importanza dei giocatori italiani" di Gianni 00:36 Le Interviste Teotino: "Gabbia è una garanzia per il Milan in attesa di Kjaer" 00:24 News Effetto Ibra, dal suo arrivo il Milan di Pioli ha quasi raddoppiato la media punti 00:12 Le Interviste De Grandis: "Ibrahimovic si sta dimostrando un perfetto uomo squadra" 00:00 L'editoriale Dirigenza soddisfatta di Pioli, ecco cosa serve per la conferma. Stadio: nuovo incontro sulle volumetrie
Martedì 18 Febbraio 2020
23:48 Le Interviste Teotino sul Milan: "L'Europa League è l'unico obiettivo realistico" 23:36 Le Interviste De Grandis su Paquetà: "Più che un trequartista, secondo me è una mezzala" 23:24 Il Sondaggio SONDAGGIO MN - Confermereste Pioli per la prossima stagione? 23:19 Social Network Baresi si congratula con Haaland: "Fenomenale" 23:12 News Milan, che sfortuna: è la squadra che ha colpito più legni nel 2020 23:00 News Whoscored - Donnarumma nella formazione U21 della settimana 22:48 News Le Parisien - Thiago Silva non rinnoverà con il Psg, Milan alla finestra