RMC SPORT - Amelia: "Gattuso ha un cuore enorme. Ha appreso da tutti gli allenatori che lo hanno guidato"

di Fabio Anelli
articolo letto 24736 volte
Foto

Intervenuto sulle frequenze di RMC Sport, l'ex portiere del Milan Marco Amelia ha commentato l'operato di Gattuso sulla panchina rossonera.

Il Milan con Gattuso viaggia alla stessa media del Napoli: qual’è il meccanismo per cui ad un tratto si sblocca tutto?
“Non è facile fare una valutazione semplice. Prima c’era un allenatore comunque bravo che ha iniziato l’anno con una realtà del tutto nuova. Andavano trovati gli equilibri all’interno dello spogliatoio, poi però quando i risultati non arrivano diventa tutto più difficile. Ora c’è un tecnico che conosce molto bene l’ambiente e anche grazie a questo è tornata quella serenità che mancava. Ho sempre pensato che il Milan avesse delle qualità individuali importanti e che mancasse in esperienza. Prendeva troppi gol e adesso la situazione è cambiata. Ci sono bravi ragazzi in questa squadra, penso a Bonucci e a Montolivo che sono stati in grado di rasserenare il gruppo e ricominciare a farlo rendere al meglio”.

Di Gattuso cosa ricorda con piacere?
“Ha un cuore enorme. Al termine della semifinale mondiale del 2006 contro la Germania, se ne stava piegato a terra in lacrime per la forte emozione. Era stato un risultato incredibile e il suo pensiero andava ai suoi conterranei emigrati, forse più felici di chi era rimasto nel nostro Paese. Quel momento mi ha fatto capire che di fronte non avevo solo un grande giocatore, ma anche un grande uomo. Di aneddoti da raccontare comunque ce ne sarebbero tanti altri. Di sicuro Rino ha appreso da tutti gli allenatori che lo hanno guidato in carriera”.


Altre notizie
Utilizzo dei Cookie
PROSEGUO
Utilizziamo cookie, anche di terze parti, per migliorare l'esperienza di navigazione e per inviarti messaggi promozionali personalizzati.
Proseguendo con la navigazione acconsenti al loro uso in conformità alla nostra Cookie Policy