SEZIONI NOTIZIE

ESCLUSIVA MN - Avv. Rigitano: “Perplesso sul rientro di alcuni calciatori nei paesi d’origine. Idea mercato ridotto”

di Antonio Vitiello
Vedi letture
Foto

Cosa succederà se il campionato non dovesse ripartire? E come faranno i club con il mercato? Per rispondere a questi interrogativi la redazione di MilanNews.it ha contattato l’avvocato Raffaele Rigitano, vice presidente dell’Associazione Italiana Agenti Calciatori e Società

E’ difficile prevederlo, ma di questo passo il campionato potrebbe anche non ripartire. Che idea ha della situazione in Italia?

“E’ ancora prematuro immaginare i prossimi scenari calcistici. Le ipotesi sul futuro dei campionati si rincorrono ma non credo vi sia ancora nulla di attendibile. Mi ha lasciato perplesso il rientro di alcuni calciatori nei propri paese di origine. Mi rendo conto della difficoltà per i calciatori di stare lontano dalle famiglie ma non bisogna dimenticare che questo periodo di fermo non è equiparabile alle ferie. I calciatori devono comunque rispettare le decisioni dei club; alcuni club hanno consentito ai propri dipendenti di tornare ai paesi di origine, ripeto, questo mi ha sorpreso anche perché il recente DPCM obbliga chiunque rientri in Italia ad autoisolarsi per ulteriori 14 giorni per cui gli allenamenti in gruppo per questi calciatori sarebbero posticipati, una difficoltà che, in particolare quei club impegnati al raggiungimento dei vari traguardi, avrebbero potuto evitare”. 

Se non dovesse riprendere cosa succederebbe con la classifica?

“Chiaramente è impossibile prevedere anche cosa succederà con la classifica qualora non riprendesse il campionato, ogni previsione ora sarebbe una opinione con un valore relativo”.

PUBBLICITÀ

Per il calciomercato potrebbe esserci una proroga?

“Dipende dall’inizio della nuova stagione. Potrebbe essere l’occasione per avere un mercato ridotto e concentrato in 30 giorni”.

La vostra associazione come agirà per fronteggiare questo caos?

“L’AIACS è attenta agli sviluppi della situazione. Il Presidente, Beppe Galli, sta sollecitando gli organi competenti ed auspica che l’Associazione sia coinvolta nell’ambito decisionale quando sarà affrontata la problematica relativa ai calciatori anche perché gli agenti sono i primi interlocutori dei calciatori che vorrebbero avere delle risposte”.

di Antonio Vitiello

Altre notizie
Giovedì 09 luglio 2020
23:00 News Milan, i numeri di Theo Hernandez in stagione 22:49 Le Interviste Krol: "Se ci fosse stato De Ligt con il Milan, la Juventus non avrebbe subito tre gol in 6 minuti" 22:36 Le Interviste Zapelloni: "Ibrahimovic ha una personalità incredibile. Va tenuto" 22:24 News Ribéry non lascia Firenze "Viola per sempre" 22:12 News Milan, con Ibrahimovic in campo 1.9 punti di media: senza lo score si abbassa a 1.4
PUBBLICITÀ
22:00 News Bucchioni: "Non so come il Milan abbia fatto a mandare via Gattuso. Pioli è visto come un normal-one" 21:48 News Rigori concessi: su 152 assegnati, solo 45 sono stati per fallo di mano 21:48 News Dalla Figc nuove risorse per lo sviluppo dei vivai 21:36 Le Interviste Pellizzari: "Rangnick è una figura interessante ma è incompatibile con il calcio italiano" 21:24 News Coronavirus: Bulgaria; aumentano casi, chiuse tribune stadi 21:12 Calciomercato Milan Di Marzio: "Stasera Rangnick osserva Pessina, da capire se può far parte del Milan del futuro" 21:00 News Ibrahimovic, che numeri con la Juventus: primo per tiri in porta e occasioni da gol create 21:00 Primo Piano André Silva, Rebic e la clausola pro Fiorentina: come Milan ed Eintracht potrebbero trovare la quadra 20:48 News Valentini a QSVS: "Il futuro di Maldini potrebbe essere in FIGC" 20:35 News Calcio: Malagò, così appassiona meno ma soluzione migliore 20:24 News Tanti auguri a Paolo Di Canio! 20:12 Social Network 9 luglio 2006, l'Italia è campione del mondo: il ricordo social del Milan 19:48 News Magni a MN: "Gigio velocissimo ad andare giù sul colpo di testa di Rugani, anche fosse stato più incrociato l'avrebbe preso" 19:43 Da Milanello MN - Milanello, domani mattina la ripresa degli allenamenti 19:36 News Caressa: "Scettico su Rangnick, gli stranieri che hanno vinto da noi erano diversi"