SEZIONI NOTIZIE

CorSport - Milan, priorità Donnarumma: il rinnovo tra stipendio e (possibili) offerte

di Redazione MilanNews
Fonte: tuttomercatoweb.com
Vedi letture
Foto

Terminato il mercato, il Milan si trova ora davanti alla necessità di allungare il vincolo di Gianluigi Donnarumma oltre il 2021: impensabile, infatti, ritrovarsi tra un anno con il portiere in scadenza. Dovesse accadere - sottolinea il Corriere dello Sport - il club rossonero sarebbe quasi obbligato a cederlo e, per di più, ad una cifra fatalmente inferiore rispetto al suo valore.

PUBBLICITÀ

Cedibile o incedibile? - Questo - si legge - non significa che il portiere sia ritenuto tassativamente incedibile. Al contrario, come accaduto anche questa estate, l’eventualità di sacrificarlo è tenuta in considerazione - quanto ricavato verrebbe registrato a bilancio come totale plusvalenza - ma solo davanti ad un’offerta ritenuta adeguata. Non lo era quella presentata dal Paris Saint Germain, vale a dire il cartellino di Areola con un conguaglio di 20 milioni. Tra un anno, però, senza rinnovo di contratto, chi si farà avanti per Gigio metterà sul tavolo proposte decisamente inferiori a quella del PSG.

Questione stipendio - Tuttavia, c’è un fondamentale nodo da sciogliere in questa vicenda. Ovvero che il Milan vuole sì rinnovare a tutti i costi il contratto di Donnarumma, ma spinge anche per un taglio del suo ingaggio: insomma, non più i 6 milioni di euro netti concessi nell’estate 2017 dalla coppa Fassone-Mirabelli, ma al massimo 5. Su queste basi, la trattativa potrebbe trasformarsi presto in un vero e proprio braccio di ferro, anche se la volontà di Donnarumma di restare al Milan è fuori discussione.


Altre notizie
Venerdì 18 Ottobre 2019
01:00 News Gravina, useremo Var contro buu razzisti 00:48 News Novellino: "Non mi aspettavo l'esonero di Giampaolo, aveva bisogno di tempo e certezze" 00:36 Social Network Gabbia e l'amore per i colori rossoneri 00:23 News Dalla Bona: "Non avrei preso Giampaolo, Pioli mi sembra una scelta di ripiego" 00:11 News Vulpis: "Gazidis è perfetto per la Premier ma la Serie A non è ancora adatta per questi dirigenti
PUBBLICITÀ
00:00 L'editoriale Ora la squadra è senza alibi. Bilancio: il sottile piacere del catastrofismo (e riecco il refrain delle cessioni importanti). Il calcio rivela favole e drammi umani
Giovedì 17 Ottobre 2019
23:44 News Marani: "Il Milan ha preso coscienza dei suoi problemi, Pioli è un uomo realista" 23:31 News Perrone: "Spesso le società tentano rivoluzioni che non riescono" 23:18 News S. Sabatini: "Mandzukic sarebbe una bella idea per il Milan, ma bisognerà pensare prima a chi dovrà partire" 23:06 Gli ex Zapata: "Mi piace Genova, quando venivo a giocare a Marassi era sempre difficile" 22:54 News Rizzoli "arbitri non bene prime 3 gare" 22:42 News Stadio, la risposta di Milan e Inter sulla capienza ed esclusività dello stadio 22:30 News Pagni a MN: "Gli sponsor sono calati, Gazidis non ha ancora fatto vedere nulla da quel punto di vista" 22:18 News Il Milan e le immagini dell'allenamento in vista del Lecce 22:06 News Nasce l'account Twitter ufficiale per il nuovo stadio 21:54 News Bellinazzo: "Per trovare un compratore serve lo stadio, ora il Milan deve abbassare il monte ingaggi" 21:42 News Stadio, la risposta di Milan e Inter sulle tempistiche del progetto 21:30 Primo Piano Il monte ingaggi vera spada di Damocle del Milan attuale. E il problema non sono i big... 21:30 News Pagni a MN: "Milan, la cosa positiva è che non ci sono più Yonghong Li e Berlusconi" 21:18 News Stadio, la risposta di Milan e Inter sulla questione della vocazione sportiva del quartiere