LIVE MN - Montella: "Voglio una reazione. Big in panchina? Altre 6 gare in 20 giorni. Nessuno è come Suso"

di Daniele Castagna
articolo letto 70491 volte
Foto

Termina qui la conferenza di Montella e Romagnoli. Un ringraziamento a tutti i lettori di MilanNews.it

- L'errore di sottovalutare l'Austria Vienna: "La conosco bene la squadra dell'Austria Vienna, così come conosco il Rijeka. Da parte mia non è una partita scontata, va giocata e va vinta. Dobbiamo essere bravi noi ad indirizzare la gara". 

- Formazione con poca esperienza quella di domani: "Abbiamo una formazione ben miscelata e molto esperta, non credo possano esserci questi problemi. Non dobbiamo sottovalutare l'avversario e servirà focalizzarci sull'atteggiamento". 

- La scelta di non fare allenamento a Vienna: "Ho preferito vedere e studiare i video e poi lavorare più tranquillamente a casa con la squadra". 

- La motivazione della non convocazione di Rodríguez: "Sta giocando molto, ha fatto anche due gare in nazionale. In più il suo è un ruolo molto dispendioso e abbiamo tante partite nei prossimi 20 giorni. Poi abbiamo Antonelli che sta crescendo molto". 

- La crescita di Suso: "Ce ne sono pochi come lui. Determina, ha il guizzo e salta l'uomo. È un calciatore che può fare l'interno, la seconda punta o l'esterno". 

- Quali sono i punti forti dell'Austria Vienna? "Squadra in continuo movimento, organizzata e propositiva. Possono scambiarsi di ruolo e credo possa essere difficile a livello difensivo per noi. Sarà una gara di corsa e transizione, molto diversa da quelle del calcio italiano". 

- Quanto è importante l'Europa League? "Rientrare in Europa è importante, è la casa del Milan e va onorata al massimo. Il primo obiettivo è passare questi gironi, poi penseremo ai passaggi successivi". 

- A Roma, calo fisico di Kessie? "Franck, così come gli altri, non ha reso come nelle prime gare ma ci sta. Abbiamo certi carichi nelle gambe ma abbiamo fatto 6 vittorie in 7 gare ufficiali. Spero di poter continuare così, ogni sette partite una sconfitta vorrebbe dire secondo posto (ride, ndr)". 

- Nuovamente su Lazio-Milan: "Noi non siamo quelli visti a Roma, però domani dobbiamo dare risposte importanti soprattutto a livello temperamentale". 

- Sulle critiche post Lazio: "È il gioco del calcio, ma non ho alcun disturbo. Ero preparato, fa parte della comunicazione e dei media". 

- Domanda per Montella. Ricordi storici rossoneri di Vienna: "Le finali di Champions giocate dal Milan qui? Nel '90 ero ad Empoli, in un ristorante, con la tuta del Milan. La seconda non ricordo...". 

- Si torna da Romagnoli. Lo studio per l'Austria Vienna: "Siamo molto preparati, tutta la squadra lo è. Abbiamo visto dei video, sono una buona formazione e domani dobbiamo mettere tutto quello che abbiamo". 

- L'utilizzo di Bonaventura: "Jack ci dà imprevedibilità, ma sta crescendo di condizione. Non devo pensare nel breve ma a lungo termine, ci aspettano altre 6 partite in 20 giorni. Non possono giocare sempre gli stessi quindi va gestito". 

- La profondità della rosa: "Nel calcio moderno, è difficile trovare una squadra che ragioni solo su 11 giocatori. Bisogna portare avanti più calciatori possibili". 

- Si torna da Montella, domanda su Kalinic: "Sta crescendo di condizione, è uno altruista ma che sa attaccare la profondità. Mi aspetto che metta in mostra le sue caratteristiche migliori". 

- Prime dichiarazioni per Romagnoli: "Sto bene, ci ho messo un po' a recuperare. Ora devo solo giocare per tornare al meglio. Domenica abbiamo fatto una brutta figura ma ci siamo per domani, vogliamo dimostrare che siamo il Milan". 

- Le caratteristiche della rosa: "Sono convinto di avere giocatori che mi diano più possibilità tattiche. Domani non sarà la prima volta che facciamo la costruzione a 3, già risale all'anno scorso, credo cambierà poco domani rispetto alle gare precedenti". 

- Le prime dichiarazioni di Montella, ripartendo dalla Lazio: "È una brutta sconfitta che va accantonata. A prescindere dai moduli e dalla qualità, domani voglio vedere una reazione anche perché la squadra ha voglia di giocare questa gara".

Amiche ed amici di MilanNews.it, buonasera e benvenuti a Vienna! Una città ricca di cultura, storia e di... rossonero. Il Diavolo ritrova l'Europa ripartendo da una capitale che ha scritto pagine gloriose del passato del Milan. Ma la testa ora è solo sulla sfida di domani, gara inaugurale del girone di Europa League. Alla vigilia di Austria Vienna-Milan, Vincenzo Montella e Romagnoli parleranno in conferenza stampa, tutto live tutto su MilanNews.it!


Altre notizie
Lunedì 25 Settembre
Utilizzo dei Cookie
Questo sito utilizza cookies, anche di terze parti.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy.

CHIUDI