Il futuro è di Montella, ma in campo serve un ultimo sforzo per invertire la tendenza

di Matteo Calcagni
articolo letto 15515 volte
Foto

L'avanzamento nelle trattative Musacchio, Kessie e Rodriguez, tris che con altissima probabilità vestirà di rossonero la prossima stagione, è un biglietto da visita importante per la gestione Fassone-Mirabelli, già in primissima linea per costruire la rosa milanista 2017/18. Le parole dell'a.d. rossonero nel corso dell'assemblea degli azionisti, inoltre, hanno messo in chiaro un punto davvero fondamentale: la conferma di Montella, non a termine, ma per una progettualità di medio/lungo periodo. Il vero è unico sistema per costruire qualcosa nel calcio, soprattutto per chi ha bisogno di risalire la china.

SULL'ATTENTI - La rete di Deulofeu a Bergamo ha permesso al Milan di guardare più serenamente alle ultime partite e al futuro, ma non si deve commettere l'errore di sottovalutare gli impegni o sentirsi già in Europa. Chiaramente il management lavora in vista della nuova stagione, perché tutti i grandi club si costruiscono tra maggio e giugno, non ad agosto inoltrato. Questo però non deve alterare l'attenzione di una squadra che, nonostante la vicinanza all'Europa League, non riesce a vincere da tempo immemore. Milan-Palermo è stato l'ultimo successo, ormai risalente ad un mese e mezzo fa.

IL PROBLEMA DEL GOL - Il Bologna è salvo e privo di ambizioni, se non quella di chiudere dignitosamente la stagione in corso. Il Milan, dalla sua, ha una grande difficoltà ad andare in gol, anche a causa delle polveri bagnate dei suoi attaccanti, entrati in un tunnel di "impotenza" piuttosto serio. Oltretutto, senza Suso squalificato, molti dei giocatori offensivi che scenderanno in campo contro gli emiliani difficilmente resteranno a Milanello. Non una situazione particolarmente idilliaca per ritrovare la mira migliore, ma la necessità è impellente. Il Diavolo deve vincere per provare a chiudere il discorso europeo, poi tutte le attenzioni saranno rivolte, giustamente, al futuro.


Altre notizie
Utilizzo dei Cookie
Questo sito utilizza cookies, anche di terze parti.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy.

CHIUDI