Bacca non fa rima con big match: in estate servirà un grande bomber

di Pietro Mazzara
articolo letto 23574 volte
Foto

“Se avessimo avuto Icardi al posto di Bacca, il derby lo vincevamo”. Commento molto comune tra i tifosi del Milan nel post derby di sabato. Una considerazione che rispecchia molto quella che, in estate, sarà una priorità del mercato milanista, ovvero l’acquisizione di un grande numero 9 che sappia essere incisivo con costanza nell’arco della stagione e che, soprattutto, non sparisca (o quasi) nelle partite che contano. Anche contro l’Inter, infatti, Carlos Bacca non è riuscito a lasciare il segno sotto porta, anche se poi ha parzialmente dato un senso alla sua prestazione con il colpo di testa da cui nasce la rete di Zapata.

POCO INCISIVO -  Nel derby, Bacca si è divorato un gol pantagruelico nel primo tempo che avrebbe potuto indirizzare la sfida su binari diversi. Poi, come spesso gli accade, si eclissa tra i due difensori centrali, con Miranda e Medel che raramente sono andati in difficoltà sui suoi movimenti. In più, quando l’Inter si è alzata, non ha reso in maniera soddisfacente in fase di pressing. Non è questo il suo gioco, è vero, ma il Milan ha bisogno di giocatori “alla Icardi” nel cuore del suo attacco. E di questo, Vincenzo Montella, Marco Fassone e Massimiliano Mirabelli ne sono consci.

OBIETTIVO BOMBER -  In estate, dunque, il ds rossonero si fionderà su un attaccante di altissimo profilo internazionale, che possa garantire un numero minimo di gol importante oltre a non rendere infruttifero il lavoro dell’intera squadra. Aubameyang, Morata, Lacazette, André Silva sono tutti nomi di spessore e che potranno garantire un rendimento superiore al colombiano che, a fine stagione, potrebbe anche essere messo sul mercato.


Utilizzo dei Cookie
Questo sito utilizza cookies, anche di terze parti.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy.

CHIUDI