Tognazzi: “Due critiche a Montella: a volte i cambi sono in ritardo e utilizza poco Jack e Suso”

di Enrico Ferrazzi
articolo letto 18066 volte
Foto

Gianmarco Tognazzi, grande tifoso rossonero, ha parlato così dell’avvio di stagione del Milan ai microfoni di Tuttosport: “Penso che stia andando più o meno come si poteva prevedere. Credo che la sconfitta a Roma con la Lazio, come quella in casa con la Roma, peraltro sfortunata, ci potessero anche stare. Sicuramente, a livello di punti, quelli che mancano all’appello sono quelli persi contro la Samp. Una sconfitta brutta e preoccupante. Quella proprio non doveva avvenire, sia per la prestazione sia per il risultato. Vincendo a Genova, non staremmo a parlare di problemi. Difficoltà? Gli altri hanno potuto contare su uno zoccolo duro di organico che ha facilitato il lavoro dei tecnici. Poi è chiaro che ci si attende di più, a maggior ragione dal momento che si è deciso di affidargli la fascia da capitano, da Bonucci. Non soltanto come prestazione, ma proprio nel capire il momento della squadra e nel tenere alta la tensione. Per ora non è ancora riuscito a imporsi come leader in campo per aumentare l’attenzione durante la partita. Il Milan in questo periodo ha problemi che non sono solo legati alla preparazione fisica, ma anche alla tensione che a volte sfugge. E spesso, come si è visto, quando il Milan va sotto fatica a reagire. Le critiche a Montella? Mi sembrano eccessive. Delle critiche giuste a Montella, però, si possono pure fare, su due elementi in particolare: sui cambi, che a volte sono arrivati in ritardo; e forse anche sul poco utilizzo di Suso e Bonaventura: l’anno scorso sono stati decisivi, credo sarebbero stati d’aiuto nell’integrazione degli altri nel gioco”.


Altre notizie
Giovedì 14 Dicembre
Utilizzo dei Cookie
Questo sito utilizza cookies, anche di terze parti.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy.

CHIUDI