Massaro a MTV: "Napoli-Milan, occhio ai piccoletti e via in ripartenza. Borini? Tatticamente uno dei migliori"

di Daniele Castagna
articolo letto 11191 volte
Foto

Daniele Massaro, storico bomber rossonero, ha rilasciato un'intervista ai microfoni di Milan TV nella settimana di Napoli-Milan: "I miei ricordi di Napoli-Milan sono di gare per la testa della classifica. Sfide di vertice, grandi scontri da gue grandi squadre ma sempre con tanto rispetto. Fortunatamente qualche gol l'ho segnato (ride, ndr)".

Il fattore San Paolo: "Lo è oggi così come lo ero quando ci giocavo contro io. Si sente tanto, dà molta carica".

La squadra di Sarri: "Gioca molto bene. Purtroppo ha perso Ghoulam e già col Chievo un po' si è visto, ha sofferto l'aggressività. Ha avuto meno occasioni e magari sono un po' stanchi. Giocare a casa loro non è mai facile ma è una di quelle gare belle da giocare, senza la necessità di trovare stimoli o motivazioni".

La chiave per affrontare il Napoli: "Bisogna essere bravi ad attendere e coprire gli spazi. Le ripartenze poi sono fondamentali tanto quanto l'attenzione in difesa sulla marcatura del loro tridente". 

Su Borini: "È stato bravo a capire che, per giocare, avrebbe dovuto cambiare le sue caratteristiche. A me piace ma purtroppo è capito poco perché le valutazione sono sempre più basse rispetto a quello che fa. Gli manca qualcosa in fase conclusiva, ma spinge e c'è sempre. Tatticamente poi è uno dei migliori a disposizione di Montella".

Massaro vs Ferrara: "Un grandissimo giocatore ed un grande marcatore, sempre corretto. Veramente un bel duello. Era un difensore di livello e riusciva ad anticiparmi anche nel pensiero delle giocate".


Altre notizie
Utilizzo dei Cookie
Questo sito utilizza cookies, anche di terze parti.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy.

CHIUDI