Per un nuovo Big Bang solo grandi giocatori. Deulofeu deve restare

di Carlo Pellegatti
articolo letto 31520 volte
Foto

Divido gli attaccanti e le mezze punte in due categorie. Ci sono giocatori che non saltano l’uomo. Altri che, con un dribbling secco, con una finta ubriacante, per usare un termine antico, volano via il difensore, sparigliano le difese, divertono il pubblico, realizzano a volte  gol spettacolari. Il Milan era già  fortunato ,perché  l’aulentissima rosa aveva due ..petali ,Bonaventura e Suso, bravi a puntare il difensore e saltarlo  per  scattare verso la porta, tra l’entusiasmo dei tifosi, o per assistere un compagno libero. Dallo scorso gennaio, Montella può contare su un altro splendido attaccante ,che, da Campione, può presto trasformarsi in Fuoriclasse, Gerard Deulofeu. In tempi meno sospetti, prima dunque della amichevole nella Nazionale Spagnola, lo  avevo già indicato come potenziale titolare nelle più forti squadre europee. Devo confessare  il mio debole, la mia passione per questa merce rara.

Lo conferma la mia ammirazione, tra i meno celebrati attaccanti che hanno indossato la maglia rossonera, per l’ispirato Adel Taarabt, che purtroppo non si è confermato nelle successive esperienze . Mi auguro dunque che Montella inserisca Deulofeu  nel novero dei suoi giocatori da non cedere assolutamente. Una coppia di esterni della qualità di  Suso e “Caprice  des Dieux” garantirebbe una cascata di occasioni per le punte centrali, oltre che divertimento puro e distillato per tutti gli amanti del calcio ,inteso come un viaggio a “Fantasyland”.

Con  Bonaventura elegante tocco di classe sia sulla fascia sinistra o ,in una zona leggermente più arretrata, a centrocampo. I fuochi artificiali sulle spiagge di Ferragosto sembrerebbero candeline da compleanno,  se paragonati alle emozioni che potranno  regalare giocatori di questa caratura. Vincenzo Montella sembra il demiurgo più indicato per costruire una squadra che possa lasciare una traccia nella futura storia del Milan. L’ho già scritto e lo ripeto. La partita contro il Genoa, grazie al modo di interpretarla dei suoi interpreti, può rappresentare un nuovo Big Bang. Dopo anni nebulosi ,l’Universo rossonero può tornare a espandersi, ma serve l’esplosione che solo i grandi giocatori possono garantire. Donnarumma laggiù in difesa, Bonaventura , Suso e lo straordinario Deulofeu ,lassù in attacco!     


Altre notizie
Utilizzo dei Cookie
Questo sito utilizza cookies, anche di terze parti.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy.

CHIUDI