Oddo: "I miei idoli erano i più bravi: Baresi, Maldini, van Basten. Ora è un idolo chi fa parlare di sè per il gossip o l'acconciatura"

di Fabio Anelli
articolo letto 30834 volte
Foto

Intervistato dal quotidiano Repubblica, l'ex terzino del Milan e attuale allenatore dell'Udinese Massimo Oddo ha parlato del calcio moderno, soffermandosi su come sia cambiato rispetto ai tempi in cui era calciatore: "Oggi il calcio è più business che gioco. Da bambino i miei idoli erano i più bravi: Baresi, Maldini, van Basten. Oggi spesso è un idolo chi fa parlare di sé fuori dal campo, per l’acconciatura o il gossip. Le regole i ragazzi se le devono dare da soli con la loro intelligenza. I social network a volte sono trappole: è appena capitato a Nainggolan. Vanno usati bene. La fama può veicolare comunicazione diversa dal tornaconto personale. Si può provare a fare del bene”.


Utilizzo dei Cookie
Questo sito utilizza cookies, anche di terze parti.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy.

CHIUDI