ESCLUSIVA MN - Saudati: "Al Milan mancava uno come Deulofeu. Bernardeschi e Keita? Ci punterei. Bacca-Cina, decisione difficile"

di Antonio Vitiello
articolo letto 18932 volte
Foto

La redazione di MilanNews.it ha contattato l’ex attaccante del Milan, Luca Saudati, per fare il punto sulle ultime in casa rossonera.

Il Milan è reduce dal pareggio con la Lazio e dalla vittoria con la Fiorentina, nonostante i tanti infortuni, quattro punti importanti per sperare ancora nell'Europa.

“Non è un momento facile perché hanno perso tanti punti per strada ma nelle ultime due gare il Milan è riuscito a cogliere il pari con la Lazio e questa vittoria con la Fiorentina, è stata una vittoria davvero molto importante per la classifica e per il morale del gruppo”.

Da attaccante, cosa ne pensi del periodo nero che sta attraversando Bacca?

“Sinceramente non è il tipo di attaccante che mi fa impazzire, preferisco punte con altre caratteristiche. Lui però è un grande finalizzatore e quest’anno è un po’ in difficoltà, ora c’è stata anche quest’offerta dalla Cina, vediamo cosa deciderà”.

Tu cosa faresti?

“L’offerta è molto allettante e in Cina non si sta male, però preferirei giocare ancora in campionati di livello, se fossi in lui magari resterei ancora in Europa. Ma sono scelte personali e solo Bacca può decidere cosa fare, non è una decisione facile”.

Con il cambio di proprietà dovrebbero arrivare tanti milioni dalla Cina, si parla di Bernardeschi e Keita…

“Bernardeschi è molto bravo tecnicamente, un ragazzo di talento che sta crescendo, lo vedrei bene con Montella, poi sono felice quando si punta su giovani italiani. Keita mi piace moltissimo, è veloce e forte fisicamente, bisogna solo capire se è gestibile dal punto di vista della testa perché anche a Roma ha avuto dei problemi. Ma sono due giocatori su cui punterei, Keita somiglia di più a Deulofeu come caratteristiche”.

Ecco Deulofeu, è stato un acquisto indovinato…

“Si, è veramente bravo, aspettiamo la fine della stagione per giudicarlo però mancava giocatore cosi bravo uno contro uno, con queste caratteristiche, credo che possa fare bene in rossonero”.

Il prossimo avversario del Milan è il Sassuolo, storicamente una bestia nera…

“Non sarà per nulla facile questa trasferta, non è il Sassuolo dell’anno scorso ma sarà una partita difficile per il Milan, Sassuolo tappa complicata nel percorso dei rossoneri”. 


Altre notizie
Utilizzo dei Cookie
Questo sito utilizza cookies, anche di terze parti.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy.

CHIUDI