FOCUS TMW - Milan, pro e contro di Morata: il bomber spagnolo ai raggi x

di Daniele Castagna
Fonte: tuttomercatoweb.com
articolo letto 32640 volte
Foto

Cinesi o non cinesi, una cosa è certa. L'addio di Carlos Bacca è questione di mesi, dopo che nell'estate scorsa il colombiano sembrava a un passo dalla cessione, per una trentina di milioni di euro, a più riprese. Ora il tempo è finito, così come la pazienza di San Siro. Ieri sera, per aumentare la ridda di voci, Vincenzo Montella è stato intravisto al Louis II per gustarsi Monaco-Borussia Dortmund, sfida bellissima che non avrà certamente deluso il tecnico, lì per osservare anche Pierre Emerick Aubameyang, una delle prossime alternative per l'attacco. Non è il solo ovviamente.

ALVARO MORATA

Perché sì
Ha venticinque anni, è nel pieno della carriera, conosce già perfettamente il nostro campionato e raramente stecca nelle occasioni importanti. Anzi, Morata ha trascinato due anni fa la Juventus a giocarsi la finale con gol praticamente decisivi, pareggiando anche temporaneamente nella finale di Berlino. Potrebbe essere l'uomo copertina come lo Shevchenko di una decina di stagioni fa. E poi partirebbe da uno stipendio inferiore.

Perché no
La concorrenza è molto folta, soprattutto perché Antonio Conte vorrebbe finalmente allenarlo - dopo averlo sfiorato alla Juventus - e portarlo al Chelsea al posto di Diego Costa. Dunque il pericolo di asta internazionale è concreto per un giocatore che, tra l'altro, non ha ancora espresso al massimo le proprie potenzialità. Inoltre non è mai stato il vero e proprio deus ex machina dell'attacco: dargli troppe responsabilità potrebbe anche non essere la scelta corretta.


Altre notizie
Mercoledì 26 Aprile
Utilizzo dei Cookie
Questo sito utilizza cookies, anche di terze parti.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy.

CHIUDI