FOCUS TMW - Milan, pro e contro di Aubameyang: riflettori sul gabonese

di Daniele Castagna
Fonte: tuttomercatoweb.com
articolo letto 31178 volte
Foto

Cinesi o non cinesi, una cosa è certa. L'addio di Carlos Bacca è questione di mesi, dopo che nell'estate scorsa il colombiano sembrava a un passo dalla cessione, per una trentina di milioni di euro, a più riprese. Ora il tempo è finito, così come la pazienza di San Siro. Ieri sera, per aumentare la ridda di voci, Vincenzo Montella è stato intravisto al Louis II per gustarsi Monaco-Borussia Dortmund, sfida bellissima che non avrà certamente deluso il tecnico, lì per osservare anche Pierre Emerick Aubameyang, una delle prossime alternative per l'attacco. Non è il solo ovviamente.

PIERRE EMERICK AUBAMEYANG

Perché sì
Negli ultimi due anni ha dimostrato di essere un attaccanti di livello mondiale. Molto diverso da Lewandowski, più completo nei fondamentali e probabilmente più decisivo, comunque efficace sotto porta, un killer a sangue freddo. Inoltre ha il pregio di essere cresciuto nel vivaio milanista, quindi entrerebbe in lista UEFA, eventualmente, come un privilegiato. 

Perché no
Se il valore del giocatore non si discute di certo, è diversa la valutazione che ne fa il Borussia Dortmund. I gialloneri potrebbero chiedere la luna per un calciatore che compirà 28 anni a metà giugno. L'investimento sarebbe quindi oneroso, al di là di avere un attaccante che può garantire ancora 4-5 anni ad alti livelli.


Altre notizie
Utilizzo dei Cookie
Questo sito utilizza cookies, anche di terze parti.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy.

CHIUDI